Offida: accoltellati tre giovani ascolani al 'Bove Finto', uno è grave

1' di lettura 01/03/2014 - Si tinge di sangue la festa de 'Lu Bov Fint' di Offida. Nella serata di venerdì tre ragazzi, giunti da Ascoli per la famosa festa di Carnevale, sarebbero stati accoltellati da un giovane proveniente da San Benedetto del Tronto per questioni di rivalità calcistica.

Dietro l'increscioso episodio di violenza c'è la storica rivalità tra le tifoserie ascolana e sambenedettese.

Qualche parola di troppo, qualche spintone, forse anche per colpa di qualche bicchiere di vino in più, ed una lite verbale si è trasformata in una sanguinosa aggressione.

Mentre due dei tre giovani sembrano essere stati feriti superficialmente, il terzo versa in condizioni più gravi ed è stato trasferito al Torrette di Ancona, con una ferita d'arma da taglio al petto. La lama utilizzata è un coltello, stando alle ricostruzioni.

I Carabinieri hanno fermato il presunto aggressore e stanno cercando di individuare tutte le persone coinvolte.


Articoli correlati:
- Offida: è minorenne il ragazzo accoltellato alla festa. Altri disordini nella notte
- Offida: Il sindaco ascolano Castelli interviene in merito all'accoltellamento del 'Bove Finto'
- Offida: il sindaco Lucciarini De Vincenzi difende la tradizione del 'Bove Finto'


di Rocco Bellesi
redazione@vivereascoli.it
 





Questo è un articolo pubblicato il 01-03-2014 alle 00:55 sul giornale del 01 marzo 2014 - 5157 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giovani, violenza, san benedetto, aggressione, ascoli, ambulanza, offida, tifosi, accoltellati, rocco bellesi, festa del bove finto, lu bov fint, rivalità calcistica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Zgu





logoEV