Presentata l’esperienza di StartAP21. Tavola rotonda nella sala consiliare con i rettori marchigiani

3' di lettura 02/07/2014 - StartAP21, il programma di supporto all’avvio di nuove imprese nel Piceno organizzato dall’ISTAO e finanziato dalla Provincia di Ascoli Piceno e dalla Regione Marche, ha dato ottimi risultati. I 18 partecipanti hanno infatti conseguito una qualifica di 2° livello in “Responsabile in start up d’impresa".

Almeno la metà dei progetti d’impresa sviluppati si sono già tradotti in nuove aziende e il livello di interesse che stanno ricevendo gli altri, fa ipotizzare che nei prossimi mesi tutte le business idee presentate possano tradursi in nuove imprese.

Di questi traguardi e dell’esperienza del programma si è parlato oggi pomeriggio nella tavola rotonda “StartAP21. Creare imprese per promuovere sviluppo” promossa dall’ISTAO, presso la Sala Consiliare che ha visto la partecipazione del Presidente della Provincia Piero Celani, degli Assessori regionali Marco Luchetti e Antonio Canzian, il Rettore dell'Università di Camerino Flavio Corradini, il Rettore dell’Università di Macerata Luigi Lacchè, il Pro Rettore Politecnica delle Marche Gianluca Gregori e il Presidente di Confindustria Ascoli Bruno Bucciarelli.

Il Presidente Celani ha dichiarato "in questo momento, la capacità di fare occupazione non sta più nella produzione spicciola, bensì in alcune fasi che stanno a monte della produzione come la ricerca e l’innovazione ed iniziative come StartAP21 sono dunque fondamentali per il rilancio del sistema economico locale. Gli investimenti di capitali sono infatti sempre più legati agli investimenti di intelligenze e risorse umane. Siamo pronti a partire con il corso di secondo livello - ha aggiunto il Presidente - essendo la sede di Villa Tofani già pronta ed approvato anche il progetto di bonifica dell’area circostante la struttura. Obiettivo è fare un Open Day coinvolgendo anche la Regione Marche sul sentiero di integrazione pubblico e privato. Se l’Istao vuole fare una gemmazione - ha poi rilanciato Celani - ad Ascoli, noi siamo pronti a mettere a disposizione Villa Tofani, una struttura davvero bella dove è possibile abbinare modernità e ricerca a contatto con il tessuto urbano e con la realtà delle piccole e medie imprese del territorio".

"Nel quadro delle azioni che negli ultimi anni abbiamo rivolto al supporto e all’accompagnamento di programmi di sviluppo imprenditoriale – ha evidenziato il Direttore Generale dell’Istao Giuliano Calzaintendiamo confermare l’interesse dell’Istao a proseguire l’attività nel Piceno. In collaborazione con tutti i partner di progetto, abbiamo già posto le premesse per gestire la seconda edizione del progetto StartAP21, presentando alle Istituzioni che finanziano il programma alcune proposte di ottimizzazione, scaturite dall’esperienza della prima edizione. Tra queste si evidenzia l’introduzione di una indennità di frequenza, finalizzata ad agevolare la partecipazione alle fasi di formazione che il progetto prevede".

Questi i nomi dei 18 partecipanti a StartAp21 che hanno ricevuto nella sala consiliare l’attestato: Valerio Alessi, Monica Cameli, Mirella Di Peco, Davide Fanesi, Marta Medarda Janyskova, Laura Longo, Andrea Marinucci, Francesco Palma, Alberto Lucio Pellei, Benedetto Pizioli, Mirela Popa, Michele Prioretti, Roberta Saldari, Valeria Schiavi, Riccardo Sgattoni, Luigi Silvestri, Simona Tosti e Nazzareno Viviani.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-07-2014 alle 18:03 sul giornale del 03 luglio 2014 - 1094 letture

In questo articolo si parla di lavoro, ascoli piceno, provincia di ascoli piceno

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/6Jf





logoEV