Vivere Ambiente: Marino del Tronto, l’edilizia prende il sopravvento sull’agricoltura

2' di lettura 17/07/2014 - «Nelle Marche ogni minuto 24 metri quadri di terreno vengono coperti dal cemento, con un consumo complessivo di suolo che è giunto al 10 per cento del territorio regionale».

Questo l’allarme lanciato da Coldiretti Marche lo scorso 22 aprile, in occasione della Giornata mondiale della Terra.

L’eccidio di verde non sembra conoscere tregua, la nuova vittima designata è Marino del Tronto. La Provincia ha chiesto all'Arengo di trasformare l'ex area dell'istituto agrario in zona edificabile. La proposta, che prevede che l’area agricola venga destinata alla costruzione di nuovi appartamenti, è stata formalizzata dalla giunta provinciale con apposita delibera.

«Si tratta di un’area che originariamente faceva parte dell'azienda agricola dell'Istituto tecnico agrario – si legge nella delibera - e che, dopo la realizzazione del tracciato viario dell'Ascoli-Mare e del relativo svincolo è rimasta isolata dal resto delle proprietà della Provincia e, quindi, non può più essere adeguatamente utilizzata nell'ambito dell'azienda agricola, né più si presta allo svolgimento di attività agricola».

La giunta dichiara inoltre, per giustificare la propria richiesta, che l'area presenta caratteristiche idonee per essere urbanizzata e che si integrerebbe con i nuclei abitati di Marino e Villa Pigna, dei quali costituirebbe un “naturale” completamento. A chi parla di deturpazione ambientale la giunta ribatte che la zona non presenta caratteristiche particolari in grado di giustificarne il mantenimento, «essendo la zona defilata da prospettive panoramiche, sovrastata dallo svincolo stradale e fronteggiata a sud dal centro abitato di Villa Pigna e non essendo previsti vincoli del Piano paesistico ambientale regionale».

La questione abitativa è sicuramente un tema importante e di attualità, ma prima di edificare ancora assottigliando sempre più le risorse ambientali del territorio sarebbe opportuno riqualificare i tanti edifici già presenti e in disuso. E pensare che, come dicono gli anziani, una volta qui era tutta campagna.






Questo è un articolo pubblicato il 17-07-2014 alle 19:51 sul giornale del 18 luglio 2014 - 1457 letture

In questo articolo si parla di ambiente, attualità, natura, lorenzo brenna, vivere ambiente, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/7nr

Leggi gli altri articoli della rubrica Vivere Ambiente