Omofobia, A.N.D.O.S.S. ha incontrato l'assessore regionale Luchetti

2' di lettura 24/07/2014 - Aveva suscitato un clamore mediatico nazionale il diniego della preside Marisa Salvatori, del Liceo Stabili Trebbiani di Ascoli, di non voler far circolare nel proprio istituto un comunicato dei propri studenti contro l'omofobia, motivando il suo provvedimento discriminatorio con l'infelice frase : “I gay mi fanno schifo”.

L'episodio, che fu subito stigmatizzato anche dall'Assessore regionale Paola Giorgi (Diritti e Pari Opportunità-Politiche Giovanili), non è passato certamente nel dimenticatoio, anzi l'Associazione Nazionale ANDDOS, che combatte le discriminazioni da orientamento sessuale con la propria attività in 61 circoli e ben 100.000 iscritti in tutta Italia, continua a seguire e a monitorare gli sviluppi della vicenda.

“Chiediamo che quelle esternazioni – puntualizza l'Associazione Nazionale ANDDOS – che hanno il pericoloso effetto di fomentare sentimenti di intolleranza e pericolosi focolai di pregiudizio e discriminazione omofobici, non cadano nel dimenticatoio, anzi ci aspettiamo che il Provveditorato e gli altri organi istituzionali di competenza, alla ripresa delle attività scolastiche di settembre, intervengano ufficialmente nei confronti della preside, altrimenti continueremo la nostra lotta anche mediatica sulla vicenda, per rispondere alle migliaia mail di protesta arrivate alla nostra Associazione e, quindi, per rappresentare le istanze dei nostri oltre 100.000 associati”.

L'ANDDOS non ha mai voluto abbassare la guardia su questa vicenda, a dir poco incresciosa, chiedendo ufficialmente con una lettera un incontro in Regione Marche per chiarire il caso con i massimi rappresentanti delle istituzioni. Richiesta che è stata accolta dall'Assessore all'Istruzione, Marco Luchetti, che ha ricevuto ad Ancona nel Palazzo della Regione una delegazione dell'Associazione ANDDOS, rappresentata dal Presidente Mario Marco Canale, dal Presidente del comitato dei garanti, l'avvocato Antonio Bubici, dal dottore psicologo Tullio Bonelli, responsabile della formazione-informazione per la lotta contro la omo-transfobia.

“Ringraziamo l'Assessore Marco Luchetti - sottolineano i vertici di ANDDOS - per averci concesso la possibilità di illustrare le istanze, avanzate dai nostri oltre 60 circoli distribuiti in tutta Italia, inerenti alla richiesta di chiarimenti o provvedimenti nei confronti del dirigente scolastico. Comprendiamo che non è nel potere dell'Assessore applicare alcun provvedimento disciplinare, ci interessava solamente essere ascoltati per far capire alle istituzioni che non sorvoleremo assolutamente sulla vicenda”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-07-2014 alle 10:19 sul giornale del 25 luglio 2014 - 1258 letture

In questo articolo si parla di cronaca, regione marche, ascoli piceno, marco luchetti, omofobia, A.N.D.D.O.S., liceo stabili trebbiani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/7Fu