Liscio in Piazza del Popolo, le dichiarazioni dell'associazione Ascoli da Vivere

1' di lettura 29/07/2014 - In alcune serate di Luglio, il salotto cittadino, autentico scrigno d’arte utilizzato addirittura dall’Enit per promuovere l’Italia all’estero, ha ospitato delle serate danzanti.

L'Associazione AscoliDaVivere e tutti i suoi membri non hanno nulla contro il liscio o il tango, ma ogni evento o intrattenimento ha bisogno sicuramente di location idonee ad ospitarlo, e Piazza del Popolo non è tra queste. Ci sono tante piazze minori o chiostri che possono essere utilizzati per tali scopi. Chiediamo al Sindaco e all’Assessore alla Cultura di valutare questo nostro punto di vista e per il futuro di trovare altre soluzioni.

Anche per quanto riguarda il Teatro Ventidio Basso è bene effettuare una selezione. Soprattutto ora che ci sono altri contenitori di prestigio come l’Auditorium Montevecchi e prossimamente il Filarmonici. Il Ventidio Basso è il “Massimo”, la vetta del mondo culturale piceno. Esibirsi al Ventidio Basso deve essere una conquista, un arrivo dopo tanta “gavetta”. A nostro parere va dato lo stop all’uso del Teatro per saggi, spettacoli minori, premiazioni e sfilate di moda. Il Massimo va utilizzato per importanti congressi, lirica, prosa, grandi concerti e spettacoli di rilievanza nazionale. Anche perché l’uso intensivo del Ventidio porta ad un suo veloce deperimento. E tutti sappiamo quanto può costare il restauro di un edificio simile.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-07-2014 alle 19:08 sul giornale del 30 luglio 2014 - 1055 letture

In questo articolo si parla di ascoli, AscoliDaVivere

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/7UP