Calcio: Ascoli-Ancona. E poi si chiedono perché siamo noi la regina delle Marche...

1' di lettura 25/08/2014 - Bianconeri più forti sul campo, immensi sugli spalti. Potrebbe riassumersi così, in poche parole, il derby di Coppa tra Ascoli ed Ancona giocato nella serata di sabato.

Se la vittoria dei ragazzi di mister Petrone sui 'cugini' biancorossi potrebbe definirsi schiacciante, pazzesca è stata la prova d'amore del popolo Piceno nei confronti dei colori sociali. Mentre sul rettangolo di gioco il match si è concluso anticipatamente per manifesta superiorità del Picchio infatti, i sostenitori bianconeri hanno avuto modo di prolungare i festeggiamenti fino alla domenica, invadendo il pianoro di Colle San Marco.

L'Ascoli ha vinto e convinto, impressionando nelle manovre offensive, mostrando però qualche mancanza in fase arrestrata. Di certo c'è che con una tifoseria così, è normale che i giocatori diano l'anima. Peccato non aver avuto modo di strapazzare i dorici anche sui gradoni, ma l'appuntamento è soltanto rimandato a dicembre.

E poi si chiedono perché siamo la regina delle Marche...

Foto gentilmente concessa da Giulio Spinucci.


Potrebbe interessare anche:
- Calcio: il derby di Coppa Italia va all'Ascoli, 5-3 all'Ancona


di Rocco Bellesi
redazione@vivereascoli.it
 





Questo è un editoriale pubblicato il 25-08-2014 alle 12:15 sul giornale del 26 agosto 2014 - 1934 letture

In questo articolo si parla di sport, editoriale, ascoli calcio, rocco bellesi, ascoli calcio 1898, ascoli calcio picchio, ascoli picchio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/8Tg