Morte del tifoso bianconero, lo sfogo della figlia su Facebook

2' di lettura 15/12/2014 - In città non si parla di altro che della tragica scomparsa di Alberto Durastanti, tifoso 61enne deceduto dopo essere caduto da un muretto nei pressi dello stadio Del Duca.

Pare che, all'uomo, sia stato impedito il passaggio nei pressi del settore ospiti seppure, lo stesso, risultasse completamente privo di tifosi del Santarcangelo. Così, per evitare di allungare la strada per il raggiungimento della tribuna, Alberto ha deciso, fatalmente, di provare a saltare il ponticello che attraversa la strada.

Ecco lo sfogo della figlia su Facebook:

"E bene sì a mio padre è stato negato l'accesso allo stadio con il biglietto in mano per la tribuna coperta.... Lo stadio dove lui ha lavorato per tantissimi anni proprio come Steward....era un ex Carabiniere....gli è stato detto No non puoi entrare devi fare tutto il giro ed entrare dall altra parte...proprio a lui che la parola No sia nella vita sia a lavoro non le pronunciava mai a nessuno...poteva far vedere il tesserino del volontariato Carabinieri ma mio padre era così non voleva creare problemi , non voleva dar fastidio a nessuno....

Aveva già acquistato i biglietti doveva arrivare in tribuna coperta...al presidente Bellini fate sapere che mia mamma è la cugina di sua moglie!!!!!!! Al questore preferisco non dire nulla...al 20° anniversario di Rozzi si chiudono i cancelli e si nega ad un duomo di 61 anni di percorrere 100 mt sotto la curva nord quando i tifosi ospiti non c'erano e gli si dice di percorrere a piedi tutta la circonvallazione....scusatemi è anche un mio sfogo ma il mio Babbo non meritava una morte così....amante e appassionato del calcio un uomo religiosissimo e non perché è mio padre ma un uomo dall'animo signorile e dal sorriso stampato in faccia.... "



Potrebbero interessare anche:
- Morto il tifoso bianconero caduto da un muretto prima della partita
- 'Il Del Duca è una Guantanamo', botta e risposta tra ultras e questore
- Tifoso deceduto, il cordoglio di tutta la società bianconera

di Redazione
redazione@vivereascoli.it




Questo è un articolo pubblicato il 15-12-2014 alle 14:47 sul giornale del 16 dicembre 2014 - 2238 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, ascoli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/acYi





logoEV