Offida, 'Tracciabilità dei rifiuti': nuova modalità di raccolta differenziata nel centro storico

2' di lettura 08/01/2015 - Ci sono voluti solo 7 mesi a Lucciarini per mantenere le promesse fatte in campagna elettorale e far partire il sistema integrato di tracciabilità dei rifiuti 2.0. Lo scopo? Raggiungere il 65% di differenziata.

Nella mattinata dell'8 gennaio l'amministrazione comunale e Leonardo Collina della Piceno Ambiente hanno presentato la nuova modalità di raccolta differenziata che interesserà in via sperimentale il centro storico, per poi essere estesa a tutti i quartieri.

''Grazie alla tracciabilità – commenta il sindaco Valerio Lucciarini – raccoglieremo dei dati che ci permetteranno di capire come i cittadini fanno la raccolta differenziata e in futuro i più virtuosi verranno premiati. A seguito di questa conferenza, a brevissimo, ci saranno delle assemblee per informare i cittadini. Questo è un progetto che allargheremo ai Comuni dell'Unione della Vallata del Tronto''.

Offida, da sempre comune virtuoso, si è attestata sul valore costante di differenziata al 61% e ha deciso - dopo varie assemblee nei quartieri l'amministrazione - di migliorare ulteriormente il sistema del “porta a porta” per arrivare al 65%. ''Non ci saranno grandi cambiamenti per il cittadini – spiega l'assessore all'Ambiente e Futuro Sostenibile, Roberto D'Angelo – al posto dei classici sacchetti, verrà consegnato ai cittadini un kit di mastelle: una per la carta, una per la plastica e le lattine, una per l'indifferenziata e una per il vetro. Ecco, la novità è che il vetro si conferirà separatamente dalla plastica e dalle lattine, mentre per l'umido rimarrà la mastella che hanno già i cittadini''.

A ogni mastella, lo spiega Collina, sarà applicato un R-fide e un QR che gli operatori potranno identificare grazie a un lettore magnetico (il primo) o anche solo con il cellulare (il secondo) al momento della raccolta. ''Ogni utente – continua Collina - sarà associato al codice attraverso la dotazione di un'ecocard e i dati saranno trasmessi in tempo reale alla PicenAmbiente grazie a un' App''. «Per tutto il 2015 – conclude D'Anelo - a Offida si raccoglieranno dei dati che daranno un'idea dello stato reale del livello di conferimento mentre dal 2016 l'Amministrazione comincerà a ragionare sull'introduzione di un sistema di tariffazione CD 'puntuale'''. In settimana saranno distribuiti i nuovi calendari di conferimento in cui, a parte l'aggiunta giornata dedicata al vetro, non cambierà nulla rispetto alle abitudini di questi anni.

Sotto, le foto dell'incontro








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-01-2015 alle 16:39 sul giornale del 09 gennaio 2015 - 979 letture

In questo articolo si parla di attualità, raccolta rifiuti, Comune di Offida

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/adKO





logoEV