Calcio, Eccellenza: derby a reti inviolate per l'ASD Monticelli

3' di lettura 28/02/2015 - Termina in parità, 0-0, come all'andata, l'anticipo della ventiquattresima giornata del Campionato di Eccellenza, fra il Monticelli e Porto d'Ascoli.

Un derby molto atteso, con tanti ex in campo, ben giocato dalle due squadre che però, nonostante gli sforzi, non riescono a "bucare" la porta avversaria. Poche le emozioni, da una parte e dall'altra e piuttosto miseri gli spunti per cercare di arrivare alla rete.

Una gara, sostanzialmente, corretta anche se, il Sig. Perozzi di Ancona, arbitro designato per questo incontro, ha tirato fuori ben nove volte il cartellino giallo. Ai punti, forse, avrebbero meritato di più gli ascolani (oggi in maglia grigia), che, in diverse occasioni, sono andati, davvero, vicino alla marcatura.
Soprattutto nel primo tempo quando, Petrucci, prima al 5', su calcio di punizione, colpisce un clamoroso palo e poi, al 17', da fuori area, impegna il portiere Capriotti, che compie un intervento, certamente, prodigioso e salva la propria porta. Mentre Cacciatori, al 12', su assist di Monaco, non riesce ad inquadrare la porta.

Il Porto d'Ascoli, si vede solo al minuto 33 quando, il giovane Candellori, da buona posizione, manda al lato.
Nella ripresa, al 56', è Cacciatori, su punizione dal limite a chiamare l'estremo difensore rivierasco alla deviazione in angolo. Ed un minuto più tardi, Rega, ben lanciato da Monaco, riesce a dare solo l'illusione del gol; la sua conclusione colpisce la base esterna del palo, alla destra di Capriotti.

Molto gioco a centrocampo dove, Saverino da una parte ed Alijevic dall'altra dettano, in modo impeccabile, i tempi ed imbastiscono le giocate più interessanti.
Ultimi sussulti, nel finale, prima con De Marco, subentrato a Di Simplicio che, in area, si attarda nella conclusione poi, nel capovolgimento di fronte, Petrucci, dopo aver saltato il suo diretto avversario, di sinistro, cerca l'angolo basso di destra ma, ancora una volta, il numero uno del Porto D'Ascoli, uno dei migliori in campo, è piazzatissimo e para senza problemi.

Da segnalare, al minuto 86', dopo diversi mesi di assenza, il gradito ritorno sul terreno di gioco di Filiaggi.

Un punto ciascuno che accontenta, in modo maggiore, la formazione del presidente Damiani. In attesa delle gare della domenica, Monticelli, sempre in zona play-off, sale a quota 38 mentre, il Porto D'Ascoli, arriva a 33.

Ora, per i biancazzurri di mister Stallone, due trasferte consecutive: la prima, domenica 8 marzo, in casa dell'Atletico Alma e quindi il 15 marzo in quella del fanalino di coda Porto Recanati.

Tabellino:

Monticelli: Calvaresi, Menchini (62' Grilli), Monaco (86' Filiaggi), Sosi, Adamoli, Alijevic, Petrucci, Poli, Cacciatori (62' Ludovisi), Trani, Rega. A disp: Luzi, Filipponi, Battilana, Carboni. All. Nico Stallone

Porto D'Ascoli: Capriotti D, Cafini, Mannocchi (30' Biancucci), Angelini, Grossetti, Sensi, Leopardi, Saverino, Di Simplicio (79' De Marco), Candellori, Capriotti S (46' Tarli). A disp.: Cinaglia, Virgili, Oresti, Ciuti. All. Stefano Filippini.

Arbitro: Patrizio Perozzi di Ancona. Assistenti: Simone Tidei di Fermo - Laura Gigli di Macerata.

Ammoniti: Calvaresi, Petrucci, Rega, Cafini, Mannocchi, Grossetti, Leopardi, Saverino, Di simplicio.

Foto dalla pagina ufficiale www.asdmonticelli.it








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-02-2015 alle 19:11 sul giornale del 02 marzo 2015 - 1167 letture

In questo articolo si parla di sport, calcio, ascoli piceno, ascoli, monticelli, dilettanti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/af5X





logoEV