'Educazione alla famiglia': nasce il progetto per ri-creare i legami familiari

3' di lettura 02/03/2015 - 'Educazione alla famiglia' è un progetto del Consorzio Il Picchio che, grazie al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno, per un biennio (2015-2016) vedrà la realizzazione di numerose attività nel territorio Piceno, volte al sostegno dei nuclei familiari.

Rispondendo al bisogno di ridare centralità alla famiglia, il progetto intende sostenere la genitorialità con attività educative per adulti, sportelli d’ascolto, mediazione familiare ma anche con servizi dedicati alle fasce d’età 0-12, al fine di creare una rete sociale di sostegno alla coppia e di offrire un aiuto concreto nel coniugare i tempi di vita-lavoro.

Le attività previste sono seminari informativi, percorsi di counseling e consulenze psicologiche, accoglienza ed integrazione interculturale, doposcuola e centri per l’infanzia in cui si avrà particolare cura dei minori diversamente abili ma anche interessanti novità per il territorio come l’agrinido e l’agriludoteca attivati presso la fattoria Sociale Oasi La Valle sita nel Comune di Spinetoli, la scuola per genitori ospitata nei locali del centro per l’infanzia Facciamo Centro sito in Zona Campolungo sulla via Ancaranese e la realizzazione di una stanza magica, presso il centro di aggregazione Happy Ascoli sito in Corso Mazzini 54 ad Ascoli, per l’apprendimento sensoriale guidato.

Un progetto di ampio respiro quindi che si avvale della partecipazione di numerosi partner, tra cui il Comune di Ascoli Piceno, di Spinetoli e di Venarotta, l’housing sociale Abitiamo Insieme Ascoli, l’Unione dei Comuni della Vallata del Tronto, le cooperative Il Sorriso, Veritatis Splendor, Il Melograno, Il Legame e l’associazione Ci.Si. Una rete solida che mira a rendere il progetto sostenibile e soprattutto accessibile a circa 50 mila utenti, con servizi disponibili per centinaia di bambini, coinvolgendo circa 200 famiglie nel Comune di Ascoli Piceno, con più di 12 laboratori tematici, 100 consulenze e un risultato atteso del 35% dei destinatari che andranno a formare un gruppo permanente di famiglie integrate e partecipative nei servizi stessi, che ri-creino legami solidi a cui far riferimento per il benessere della società tutta.

La Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno e il Consorzio Il Picchio hanno scelto di mettere al centro del progetto “Educazione alla famiglia” la comunità sociale, sia nella lettura dei suoi problemi, sia nella ricerca e nell’attuazione delle soluzioni possibili, attraverso la edificazione di reti ed il coinvolgimento del più ampio numero di soggetti che operano nel Terzo Settore.

L’impegno condiviso è quello di generare un welfare di comunità che, ponendosi in relazione con la parte pubblica nonché con gli operatori economici che fossero interessati e disponibili, sia in grado di rispondere ai bisogni della comunità, affrontando rischi e sfide sociali, e rendendo la comunità stessa partecipe e responsabile e ponendo quindi le basi per un rinnovato clima di fiducia ispirato dal sentimento della condivisione e, soprattutto, dal senso di appartenenza ad una comunità che cerca al proprio interno le forze e le risorse per far fronte ai propri problemi ed alimentare il proprio futuro.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-03-2015 alle 14:27 sul giornale del 03 marzo 2015 - 1067 letture

In questo articolo si parla di economia, ascoli piceno, consorzio il picchio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/af9e





logoEV