3BMeteo: ''Maltempo, torna l’inverno al Centrosud con freddo, neve a bassa quota e forte vento”

04/03/2015 - “Nuova ondata di maltempo imminente al Centrosud, che ripiomberà in pieno Inverno” – lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara, che spiega – “il grosso del peggioramento è atteso entro mercoledì notte, quando si formerà un profondo vortice di bassa pressione che dal Ligure si porterà rapidamente verso l’Adriatico''

Piogge e rovesci anche a sfondo temporalesco aggrediranno così il Centrosud da Ovest verso Est, risultando anche di forte intensità su regioni tirreniche ed Isole Maggiori dove non escludiamo nubifragi e anche violente grandinate. Giovedì sarà il clou del maltempo con i fenomeni più intensi che tenderanno questa volta a concentrarsi sulle adriatiche e al Sud, contestualmente ad una lenta attenuazione sulle centrali tirreniche. Al Nord sarà invece solo una toccata e fuga, con qualche pioggia mercoledì sera/notte ma seguita da un veloce miglioramento già da giovedì mattina.

“Il peggioramento sarà accompagnato dal ritorno del freddo con neve a quote basse” – prosegue l’esperto – “al Centrosud le temperature caleranno anche di oltre 8-10°C rispetto ai giorni scorsi, con neve in calo fin verso i 300-500m su Romagna, Toscana, Umbria, ma anche Abruzzo e Lazio entro giovedì mattina; fiocchi inizialmente oltre i 1000-1300m sull’Appennino meridionale, anche qui in calo fin verso i 600-900m entro la fine di giovedì. La neve potrà dunque raggiungere città come Urbino, Perugia, Arezzo, Rieti, L'Aquila, a tratti possibile anche a Viterbo, poi entro sera pure Campobasso, Potenza, Enna; neve non esclusa pure ad Isernia ed Avellino”.

“Attenzione inoltre al vento, che soffierà forte dapprima di Libeccio, poi di Tramontana, Maestrale e Grecale” – aggiunge Ferrara – “giovedì la giornata più critica con raffiche prossime se non superiori ai 90-100km/h su gran parte del Centrosud e sulle Isole Maggiori, con rischio violente mareggiate in particolare su adriatiche, basso Tirreno e inevitabili difficoltà nei collegamenti con le Isole Minori. Da segnalare anche sostenuti venti di Foehn al Nord, se non forti tra Piemonte e ovest Lombardia dove anche qui le raffiche potranno superare gli 80km/h”.

“L’instabilità proseguirà al Sud e sull’Abruzzo fino al weekend” – conclude l’esperto – “con rovesci sparsi e neve anche a quote collinari. Al Nord e sulle centrali tirreniche prevarrà invece il bel tempo con cieli spesso sereni e tersi. In particolare per le regioni settentrionali sembra aprirsi una lunga fase secca, che potrebbe durare almeno fino a metà Marzo salvo nevicate a tratti sulle Alpi di confine”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-03-2015 alle 15:34 sul giornale del 05 marzo 2015 - 975 letture

In questo articolo si parla di attualità, maltempo, freddo, 3bmeteo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/agfk