Roma: muore operaio di Appignano del Tronto coinvolto nell'esplosione di una fabbrica

06/03/2015 - E' morto dopo una settimana di agonia, l'operaio di 55 anni di Appignano del Tronto rimasto coinvolto nell'esplosione di una fabbrica di fuochi di artificio nel rietino.

Pietro Priori, questo il nome della vittima, era stato ricoverato nel reparto grandi ustionati dell'ospedale Sant'Eugenio di Roma, ma le sue condizioni era subito sembrate disperate. L'operaio aveva riportato ustioni sull'80% del corpo, in seguito ad un'esplosione avvenuta improvvisamente proprio mentre stava lavorando il carbone.

Nell'incidente è rimasto coinvolto anche un suo collega di 33 anni. Priori lascia una moglie ed un figlio di 15 anni


di Gabriele Ferretti
redazione@vivereascoli.it
 







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-03-2015 alle 12:12 sul giornale del 07 marzo 2015 - 3651 letture

In questo articolo si parla di cronaca, incidente, appignano del tronto, operaio, fabbrica, esplosione, gabriele ferretti, pietro priori

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aglh