Prysmian, Lucciarini: 'Vicenda paradossale'

1' di lettura 11/03/2015 - Il presidente dell'Unione dei Comuni della Vallata, Valerio Lucciarini, interviene sulla vicenda Prysmian, definendola paradossale.

L'avviso di chiusura dell'azienda milanese, insediata da anni nel territorio Piceno si ripercuoterà infatti sulle famiglie di 120 dipendenti e, a cascata, su tutta la comunità.

“È una situazione inaccettabile – commenta Lucciarini – soprattutto per quella che si pensava essere un'azienda leader nel proprio campo, da oltre 40 anni. In più il fatto risulta addirittura paradossale, se si pensa ai consistenti finanziamenti pubblici, anche a fondo perduto, che la Prysmian ha ottenuto negli anni, proprio per creare e mantenere posti di lavoro”.

Per il presidente dell'Unione, questo è l'ennesimo colpo che subisce un territorio, già provato pesantemente dalla crisi industriale, e con situazioni di disagio in aumento.

“Vista la valenza internazionale dell'azienda – continua Lucciarini – è fondamentale che intervenga il Governo, anche a futura garanzia degli altri siti italiani della Prysmian. Ci auspichiamo, inoltre, la veloce apertura del tavolo istituzionale e di confronto tra le parti e che grazie all'intervento del Ministero dello Sviluppo Economico si possa concretizzare un piano industriale per i prossimi anni”.

A nome di tutti i sindaci dell'Unione, Lucciarini esprime la sua vicinanza agli operai che continuano a presidiare la Prysmian e alle loro famiglie.


da Unione dei Comuni della Vallata del Tronto





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-03-2015 alle 19:40 sul giornale del 12 marzo 2015 - 982 letture

In questo articolo si parla di Unione dei Comuni della Vallata del Tronto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/agBF





logoEV