Vivere ambiente: animali maltrattati nel Centro di Recupero animali selvatici di Spinetoli, interviene la forestale

13/03/2015 - Poiane, gheppi, barbagianni, allocchi e perfino uno struzzo, questi alcuni degli animali sequestrati dal Corpo Forestale di San Benedetto del Tronto al Centro di Recupero Animali Selvatici di Spinetoli.

L’obiettivo di un centro di recupero dovrebbe essere quello di proteggere gli animali e offrire loro le cure necessarie per consentirgli di tornare in natura quando è possibile o mantenerli in condizioni dignitose quando il rilascio è irrealizzabile, il Cea di Spinetoli era invece una specie di lager nel quale i selvatici erano tenuti in condizioni assolutamente inaccettabili, vittime di grandi sofferenze.

È quanto hanno accertato gli agenti della Forestale in collaborazione con il Nucleo Investigativo per i Reati in Danno degli Animali e veterinario nel corso di un sopralluogo presso il centro nella mattinata del 6 marzo. Le forze dell’ordine, dopo aver constato le pessime condizioni degli animali, hanno effettuato il sequestro di nove rapaci e altri tre volatili e hanno messo sotto sequestro anche le strutture che ospitavano gli uccelli, mentre i trasgressori, in violazione dell’art.727 del codice penale, sono stati denunciati all’autorità giudiziaria competente di Ascoli Piceno.

Gli “ospiti” del centro erano segregati in gabbie strette e buie e vivevano in pessime condizioni igienico-sanitarie, assolutamente incompatibili con la loro etologia.

''Il Corpo Forestale è sempre in prima linea sul fronte della tutela degli animali e la situazione che ha portato al sequestro odierno apre uno scenario investigativo che richiederà ulteriori approfondimenti ed accurate indagini per accertare se vi siano anche irregolarità di altra natura e per individuare tutti i responsabili di quanto accaduto'', ha dichiarato Piero Possanzini, Comandante provinciale del Corpo Forestale.








Questo è un articolo pubblicato il 13-03-2015 alle 11:54 sul giornale del 14 marzo 2015 - 2679 letture

In questo articolo si parla di ambiente, attualità, natura, lorenzo brenna, vivere ambiente, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/agG0

Leggi gli altri articoli della rubrica Vivere Ambiente