Dipendenti Province di Ascoli e Fermo, martedì 17 incontro in Regione tra Canzian e Usb

16/03/2015 - Martedi 17 marzo alle ore 12, una delegazione dell'Usb Marche composta dal segretario Andrea Quaglietti, Vanessa Orfei ed altri Rsu appena eletti delle Province di Ascoli e Fermo, saranno ricevute ad Ancona, presso la sede della Regione, dall'assessore al Piceno Antonio Canzian.

Al centro della discussione il futuro professionale e occupazionale dei dipendenti dei due enti, dopo la recente riforma degli enti locali. In Regione è in discussione una proposta di legge che dovrebbe affrontare i nodi della vicenda. L'ipotesi allo studio è quella di una ripartizione dei settori e delle competenze tra Province e Regioni. Non è chiaro comunque al momento quali saranno le conseguenze sull'organico e la struttura del personale.

"L'Usb è da sempre impegnato nella tutela dei posti di lavoro presenti nelle Province - dice Quaglietti - anche per garantire la continuità dei servizi a favore della cittadinanza e del territorio, che da oggi sono a rischio. La Provincia è un presidio democratico che deve essere preservato." Sottolinea dal canto suo Vanessa Orfei, Rsu a Fermo: "L'Usb deve essere coinvolto nelle scelte a livello regionale, ed essere interlocutore prioritario nel confronto tra datori di lavoro e dipendenti, come già accaduto in sede nazionale". Da notare che nella Provincia di Ascoli lavoravo 400 persone, mentre a Fermo 210.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-03-2015 alle 11:12 sul giornale del 17 marzo 2015 - 661 letture

In questo articolo si parla di lavoro, sindacati, USB

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/agNG