Ripe di Civitella: frazione isolata da una frana. Cittadini senza luce e riscaldamento

1' di lettura 22/03/2015 - Situazione complicata per gli abitanti di Ripe di Citivella, rimasti isolati e senza luce nè riscaldamento dopo che una frana ha portato alla chiusura della strada provinciale 53.

Si contano ancora i danni provocati dall'ultima ondata di maltempo. Sono diverse le frazioni che stanno ancora lottando per ritornare alla normalità dopo che la neve ha provocato ingenti danni soprattutto a linee elettriche e alle arterie stradali.

Alcuni giorni fa, tra ripe di Civitella e Colle San Giacomo, una frana ha portato all'isolamento della piccola frazione, ostruendo la strada provinciale che consente l'accesso al paese. Nello smottamento è rimasto anche coinvolto un traliccio che ha determinato un black out che sta obbligando gli abitanti di Ripe di Civitella a stare senza luce nè riscaldamento.

Gli operai dell'Enel sono al lavoro per far tornare la situazione alla normalità, utilizzando gruppi elettrogeni per aiutare le famiglie del posto.


di Gabriele Ferretti
redazione@vivereascoli.it
 







Questo è un articolo pubblicato il 22-03-2015 alle 14:27 sul giornale del 23 marzo 2015 - 1161 letture

In questo articolo si parla di cronaca, maltempo, frana, danni, gabriele ferretti, ripe di civitella

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ag5S


Eh!... E' dura spalare, omino del segnale!

E' dura spalare via la mentalità in stallo di amministrazioni (a tutti i livelli) che dovrebbero capire che investire sull'ambiente non vuol dire investire senza ritorno economico, come potrebbe magari essere (che so..) per l'investimento nella realizzazione di una zona industriale..

Cara amministrazione, sappi che nell'ambiente c'è tanta gente pronta a lavorare sia con pala e cariola, sia con penna e calamaio... tanta gente che poi va al supermercato e compra alimenti, vestiti, cellulari... cioè quello che si produce nelle zone industriali... Tanta gente che poi, fra l'altro, è pronta a pagare le tasse... non dimenticarlo...

Ma è così difficile dare un calcio al patto di stabilità e mandarlo a casa?

Firmato uno che sugli "interventi ambientali" ci campa...




logoEV