Servizi sociosanitari: per Fabiani 'l'aumento del 30% è preoccupante e ingiustificato'

1' di lettura 11/05/2015 - Ad oggi, al di là dei comunicati dei candidati alle elezioni regionali del prossimo 31 maggio, sono confermati gli aumenti del 30% delle quote a carico di utenti e Comuni nelle RSA anziani della nostra regione: passate da 33 a 42,50 euro giorno, pari a 285 al mese poichè retroattive dal 1°gennaio 2015.

Un aumento preoccupante poiché oltre agli utenti graverà sui bilanci dei comuni già in fortissime difficoltà a causa dei tagli delle risorse. Inoltre questi aumenti sono del tutto ingiustificati alla luce che non ci saranno alcun miglioramento o implementazione di servizi verso gli utenti.

L’utilizzo di RSA, spesso vitali sia per l’utente ammalato, sia per i suoi familiari, rischia di diventare insostenibile (parliamo di 1200/1300 euro al mese). I servizi come detto non sono aumentati anzi sono carenti anche per la riduzione del personale sempre a causa dei costi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-05-2015 alle 10:49 sul giornale del 12 maggio 2015 - 352 letture

In questo articolo si parla di attualità, sindacati, ascoli piceno, uil pensionati, servizi sociosanitari regione marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ajen





logoEV