CasaPound ricorda il sacrificio di Dominique Venner

1' di lettura 21/05/2015 - “Dominique Venner: un altro destino europeo”: questa la scritta sugli striscioni affissi nella notte dai militanti di CasaPound Italia in 60 città italiane, tra cui Ascoli Piceno, nella zona dell'ex seminario.

Per il secondo anno consecutivo, quindi, Cpi rende omaggio allo scrittore che si diede la morte volontaria nella cattedrale di Notre Dame il 21 maggio 2013. Il testo dello striscione fa riferimento al sottotitolo di un saggio dello stesso Venner dedicato a Ernst Jünger e riveste oggi un significato particolare: in tempi in cui l'Unione europea si rivela essere una struttura burocratica, oligarchica, cosmopolita, la vita e l'opera di Venner testimoniano che per i popoli europei ci può essere anche un altro destino. Le cronache che ci giungono dal Mediterraneo mostrano come i problemi segnalati dallo storico transalpino si siano in questi due anni accentuati, fino a porre in discussione la tenuta stessa delle nostre società. Mai come oggi, quindi, immaginare un altro destino europeo è un compito fondamentale.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-05-2015 alle 10:57 sul giornale del 22 maggio 2015 - 887 letture

In questo articolo si parla di politica, ascoli piceno, CasaPound Italia Marche, casapound

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ajIM