Atletica: Mondiali Under 18, Brandi e Comini in gara

2' di lettura 17/07/2015 - Nella rassegna iridata allievi a Cali (Colombia), sabato 18 luglio impegnati il marciatore fabrianese della Sport Atletica Fermo e il giavellottista dell’Asa Ascoli Piceno. Questa notte le semifinali dei 110hs con Loris Manojlovic.

Altri due giovani marchigiani si preparano a entrare in gara nei Campionati mondiali allievi di Cali (Colombia). Domani, sabato 18 luglio alle 9.45 ora locale (16.45 in Italia), sui 10.000 metri di marcia toccherà a Giacomo Brandi, fabrianese della Sport Atletica Fermo che ha indossato la maglia azzurra nel 2014 ai Giochi Olimpici giovanili di Nanchino (Cina) e ai precedenti Trials europei di Baku (Azerbaigian). Attualmente occupa il nono posto nelle graduatorie mondiali stagionali under 18 con il record marchigiano di 43’26”24, stabilito a Macerata nel mese di maggio. Si allena prevalentemente a Senigallia sotto la guida tecnica di un grande interprete del tacco e punta come Carlo Mattioli, quinto nella 20 km all’Olimpiade di Los Angeles nel 1984, che come tecnico fa parte della squadra italiana in questa manifestazione. Nel curriculum di Brandi ci sono già tre titoli italiani di categoria: infatti ha ripetuto il successo del 2014 nei 10.000 all’aperto, oltre a conquistare il tricolore dei 5000 indoor. Studente dell’Istituto Agrario, è appassionato di musica e suona la chitarra, ma in passato si è cimentato anche nello studio del violino.

In contemporanea, alle 9.30 colombiane (16.30 italiane), prenderà il via la qualificazione nel lancio del giavellotto con Simone Comini. Il portacolori dell’Asa Ascoli Piceno si è laureato quest’anno campione nazionale under 18 con 66.57, mentre il record personale è 66.96 ottenuto nella passata stagione, però l’allievo di Armando De Vincentis ha debuttato in azzurro con la partecipazione al Triangolare giovanile Italia-Francia-Germania dello scorso inverno a Lione. Anche il papà Emidio aveva fatto atletica da ragazzo, come saltatore. Dalle gare scolastiche col vortex, Simone ha tratto indicazioni per lasciare i campi di basket frequentati in precedenza, ma i suoi progressi nel giavellotto sono stati anche frenati da un problema alla spalla. Studia da meccanico all’Istituto Professionale, vive e si allena ad Ascoli Piceno.

Nella notte italiana, tra venerdì e sabato, tornerà in pista Loris Manojlovic (Collection Atl. Sambenedettese). L’allievo di Adalgisa Vecchiola si è infatti brillantemente qualificato per le semifinali dei 110 ostacoli con il record personale di 13”88 stabilito in batteria. Appuntamento alle 1.05, quando in Colombia saranno invece le 18.05 di venerdì pomeriggio. Ad affrontare la trasferta sudamericana anche il maceratese Sergio Biagetti, tecnico della velocità che da diverse stagioni è inserito nello staff federale.


SITO WEB DELLA MANIFESTAZIONE: http://www.iaaf.org/competitions/iaaf-world-youth-championships

In foto:
- Giacomo Brandi (foto di Giancarlo Colombo/FIDAL)
- Simone Comini (foto di Giancarlo Colombo/FIDAL)
- Loris Manojlovic (FotoGP.it)








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-07-2015 alle 19:09 sul giornale del 18 luglio 2015 - 1397 letture

In questo articolo si parla di sport, atletica, fidal marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/al7v