La UGL annuncia una dura lotta contro i licenziamenti manuali

Il 4 settembre 2015 alle ore 14,30 presso la Confindustria di Ascoli Piceno a tavoli separati dalla triplice, si è tenuto il primo incontro tra l'UGL e la Manuli previsto dopo l'apertura da parte della multinazionale della procedura di mobilità.

L'azienda nel confermare la ferma volontà di chiudere definitivamente il reparto di Idraulica, con conseguente esubero di 100 unità, ha contestualmente annunciato un piano industriale di ottimizzazione e implementazione della divisione Oil Marine ; il progetto aziendale, prevede oltre al mantenimento del "Banbury” divisione di produzione delle mescole, il trasferimento  della fabbricazione di tubi per oleodotti dall'attuale stabilimento da anni preso in locazione, a quello  principale  di proprietà, situati entrambi nella zona industriale di Ascoli Piceno. E’ previsto inoltre, una implementazione della produzione attraverso nuove tipologie di tubi ad alte prestazioni,  per 2 ML di euro di investimenti complessivi che comporterebbero un potenziale recupero occupazionale nell’immediato di 14 lavoratori e dopo un anno di altri 8 forse 10.

 Il progetto di sviluppo con nuove prospettive da un lato e l'annuncio di 100, o poco meno esuberi dall'altro e' sembrato inevitabilmente  un paradosso inaccettabile per la UGL, che al tavolo  presente con il Segretario Provinciale di categoria Vinicio Ferracuti ha chiesto il ritiro immediato della procedura di mobilità e l'apertura di un tavolo di discussione sul piano industriale del reparto Oil Marine che contempli in un arco temporale coperto da eventuali ammortizzatori sociali, il riassorbimento di tutti gli esuberi dichiarati.

La UGL nel confermare piena collaborazione a valutare soluzioni alternative, manifesta la propria contrarietà e annuncia "lotta dura" nei confronti di qualsiasi soluzione che preveda licenziamenti da noi considerati immotivati e strumentali.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-09-2015 alle 15:13 sul giornale del 07 settembre 2015 - 841 letture - 0 commenti

In questo articolo si parla di attualità, ugl

L'indirizzo breve di questo articolo è http://vivere.biz/anO7

Suggerisci un altro argomento per questo articolo:

Licenza Creative Commons
Rilasciato con licenza
Creative Commons.
Maggiori info:
vivere.biz/gkW

Vuoi commentare questo articolo?


In caso di dati non veritieri o incompleti il commento verrà sconsigliato.