“L’Albero dei Diritti” all'Unione dei Comuni della Vallata

L’Autorità di garanzia regionale dei diritti degli adulti e dei bambini ha consegnato all’Unione dei Comuni “L’Albero dei Diritti”, opera artigianale che testimonia la partecipazione e la corretta conclusione del progetto “Città sostenibili e amiche dei bambini e degli adolescenti”.

“L'Unione – commenta Silvia Fioravanti assessore alla Dinamicità Territoriale con deleghe a Politiche Giovanili - ha partecipato con impegno a questo progetto ed è orgogliosa del riconoscimento ricevuto. Ciò rappresenta uno stimolo ulteriore per continuare a promuovere le politiche sociali, l’integrazione e il benessere dei minori, per renderli così pronti, da adulti, ad affrontare la vita con fiducia e coraggio, contribuendo in tal modo alla costruzione di una società migliore”.

Tante sono state le iniziative dell'Unione finalizzate all’integrazione dei bambini immigrati e di seconda generazione, come il sostegno linguistico e scolastico, il contatto diretto con le famiglie e la creazione di spazi anche extra-scolastici (eventi sportivi e  feste etniche). In questa maniera l'Unione dei Comuni ha mantenuto gli impegni presi con il protocollo di intesa sottoscritto insieme all’Autorità di garanzia per il rispetto dei diritti degli adulti e dei bambini, Legambiente Marche, Unicef, Ufficio scolastico regionale e con la collaborazione degli Istituti scolastici di Castel di Lama, Offida, Montalto e Spinetoli.

L'Unione incentiva così di fatto – e nel rispetto delle disposizioni previste dalla Convenzione Internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza - la cultura e la formazione permanente, per i minori e le loro famiglie, sui diritti sociali, sulla legalità, sull’intercultura e sulla cittadinanza attiva.

A questo proposito è stato creato un luogo, denominato “la raccolta dei giochi” -  uno spazio attrezzato con un’ampia scelta di giochi e di materiali per “costruire” -  che garantisce uno spazio ludico e un momento di aggregazione in cui i bambini possono giocare e  progettare insieme.

Sono stati previsti anche due appuntamenti annuali, in collaborazione con le scuole e le famiglie, per imparare a prendersi cura del proprio paese, ripulendo luoghi ed aree verdi per creare spazi di incontro e sensibilizzare i minori sulle tematiche della tutela dell’ambiente. Si è istituito inoltre il Consiglio Comunale dei ragazzi con funzioni propositive e consultive. Per diffondere la cultura a una sana e corretta educazione alimentare l’Unione dei Comuni ha predisposto, in collaborazione con la Coop Adriatica, un progetto di educazione al gusto e alla cultura del cibo. Infine sono nate delle iniziative volte a contrastare il fenomeno delle ludopatie e delle dipendenze tra gli adolescenti.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-09-2015 alle 22:20 sul giornale del 11 settembre 2015 - 832 letture

In questo articolo si parla di attualità, appignano del tronto, offida, Spinetoli, castignano, Castorano, Unione Comuni Vallata del Tronto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/anXe





logoEV