Calcio, Ascoli Picchio: Presidente, Mister, Antonini e Almici dalla sala stampa dopo la vittoria sull'Entella

Sono queste le dichiarazioni rilasciate in sala stampa al termine della gara Ascoli-Virtus Entella, terminata col successo dei bianconeri per 1-0 grazie al gol di Antonini.

Presidente Francesco Bellini: "Sono rimasto sbalordito dalla grinta che la squadra ha messo in campo; bisogna però avere pazienza perché vedremo il vero Ascoli fra tre o quattro partite. Non perdiamo di vista il nostro obiettivo, la salvezza; ci dobbiamo battere per ottenerla e poi si vedrà. Questi ragazzi hanno bisogno di tempo, di giocare assieme. Bisogna guardare al futuro con fiducia. Sono molto contento per tutti i tifosi che oggi sono venuti allo stadio nonostante il giorno feriale; devono essere orgogliosi perché abbiamo una Società che ci invidiano tutti per l'organizzazione che ha. Il mercato? Non sono contrario all'arrivo di nuovi calciatori, ma ci penserà il Direttore. Perché ho visto il primo tempo dalla panchina? E' stata un'idea dell'allenatore, lui ha molte di queste 'credenze' ".

Mister Petrone: "Offrirò la piazza a tutto il gruppo la settimana prossima" - ha dichiarato l'allenatore alla sua prima vittoria in Serie B - "I ragazzi oggi sono stati encomiabili, con una grande mentalità, avevo chiesto una reazione dopo la gara di Lanciano e c'è stata, ognuno ha rispettato le proprie consegne. Con una prestazione e un pubblico così non si può essere che contenti".

Luca Antonini:  "Era importante partire col piede giusto e ci siamo riusciti, abbiamo trovato subito il gol su un calcio piazzato che avevamo provato in settimana. Sono molto contento per questo gol, che dedico a mia moglie Benedetta e alle mie due bambine. Speravo di durare un po' di più" - scherza l'autore del gol partita riferendosi alla sua sostituzione - "L'applauso che mi hanno rivolto i tifosi? Questa città e i tifosi mi hanno fatto sentire fin da subito a casa e il feeling con l'ambiente è nato dall'inizio".

Alberto Almici: "Abbiamo giocato tutti un'ottima gara, abbiamo dimostrato di essere un bel gruppo; rispetto alla partita di Lanciano sono cambiati molti uomini, ma ciascuno ha dato tutto quello che aveva in corpo, a testimonianza del fatto che siamo importanti dal primo all'ultimo e che nell'arco della stagione ci sarà spazio per l'intero organico. Non ci sono parole per questi tifosi, ad un certo punto della partita hanno capito che eravamo un attimo in difficoltà e ci hanno spinti ancora di più. Il Del Duca deve essere la nostra forza perché tifosi così sono il nostro dodicesimo uomo. Oggi festeggiare con loro a fine partita è stato molto emozionante, speriamo di poterlo fare tante altre volte".







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-09-2015 alle 23:10 sul giornale del 16 settembre 2015 - 1152 letture - 0 commenti

In questo articolo si parla di sport, calcio, ascoli, ascoli calcio, ascoli calcio 1898

L'indirizzo breve di questo articolo è http://vivere.biz/an03

Suggerisci un altro argomento per questo articolo:

Licenza Creative Commons
Rilasciato con licenza
Creative Commons.
Maggiori info:
vivere.biz/gkW

Vuoi commentare questo articolo?


In caso di dati non veritieri o incompleti il commento verrà sconsigliato.