Manuli, Quaglietti (USB): 'Piano azienda salvaguardi livelli occupazionali'

"Ci auguriamo che il gruppo Manuli salvaguardi tutta l'occupazione ancora presente nella fabbrica di Ascoli. contribuendo non solo al suo rilancio ma anche allo sviluppo di un clima sindacale e delle relazioni aziendali più sereno che nel passato, positivo come quello avviato negli ultimi mesi". Lo afferma Andrea Quaglietti, delegato Rsu Manuli e segretario regionale Usb, alla vigilia del nuovo incontro fra le parti che si terrà venerdi mattina alle 9,30 presso la sede di Confindustria Ascoli, in Corso Mazzini.

"I lavoratori in assemblea hanno giudicato il piano industriale presentato di recente dall'azienda ancora insufficiente - ricorda Quaglietti - soprattutto perchè prevede il taglio di altri 80 addetti. Noi crediamo che questo nuovo round del confronto possa servire come occasione per trovare una soluzione non traumatica alla vertenza, visto che Manuli ha previsto nuovi investimenti nelle sue sede di Ascoli, e questo è una novità molto rilevante per il nostro territorio. E' da considerare poi che molte dei lavoratori attuali della fabbrica principale di Campolungo sono persone tra i 40 e i 50 anni, e quindi uan volta espulsi dal mondo del lavoro di troverebbero in enormi difficoltà di reinserimento. " E aggiunge Quaglietti: "Speriamo si ricostruisca un dialogo costruttivo che porti ad una discussione trasparente e utile ad entrambe le parti, ai fini di una ripresa produttiva ed occupazionale delle attività Manuli ad Ascoli."







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-09-2015 alle 15:47 sul giornale del 18 settembre 2015 - 1419 letture

In questo articolo si parla di lavoro, USB Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aodP