3BMeteo: “Battuti i record di caldo al Centrosud, ma domenica temporali e tracollo termico”

18/09/2015 - “Questa ondata di caldo africano ha assunto caratteristiche di eccezionalità sulle nostre regioni centro-meridionali, in particolare sui versanti adriatici dove l'aria è stata ulteriormente surriscaldata dai venti di caduta appenninici” – spiega il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara – “qui le massime hanno raggiunto se non superato picchi di 38-40°C, con temperature sopra le medie del periodo anche di 14-15°C”!

“Nella giornata di giovedì sono stati infatti abbattuti record di caldo assoluti per Settembre” – prosegue l’esperto – “in particolare sull'Abruzzo dove sulla Valle del Pescara si sono sfiorati i 42°C! Pescara Liberi con i suoi 40°C ha battuto il record di caldo per Settembre; il precedente record risaliva a Settembre 2008 con 39°C. Ancona Falconara ha stracciato il record assoluto di caldo per Settembre con 38°C; il precedente record risale al 1962 con 36°C. Termoli con i suoi 39°C ha eguagliato il record assoluto per Settembre, valore che non si registrava dal lontano 1946. Anche il resto del Sud è stato un vero forno, con punte di 40°C se non oltre raggiunti in Sicilia in particolare nell'ennese e sulla Puglia segnatamente il foggiano. Gran caldo anche sull'Appennino, con valori di oltre 30°C fino a 1000m: ben 34°C all'Aquila, 33°C a Campobasso; notevoli anche i 20°C di Campo Imperatore poco oltre i 2000m”.

“Domenica ci attendiamo però un deciso cambio di rotta con piogge, temporali e netto calo delle temperature” – avverte in conclusione Ferrara – “particolarmente colpite le adriatiche, l’Appennino ed in generale il Sud dove entro fine giornata ci sarà il rischio anche per locali nubifragi e grandinate. Le temperature, come detto, saranno in decisa flessione tanto che si potranno perdere fino a 8-10°C se non oltre sui versanti orientali della Penisola. “Più ai margini il Nord, con qualche acquazzone o temporale tra sabato sera e domenica mattina, ma poi netto miglioramento a partire da Alpi e Prealpi”.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-09-2015 alle 23:25 sul giornale del 21 settembre 2015 - 1256 letture

In questo articolo si parla di attualità, 3bmeteo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aoia