Offida: Consiglio comunale

consiglio comunale generico 05/10/2016 - Il 4 ottobre a Offida si è tenuto il Consiglio comunale. Assente il consigliere di minoranza Andrea D’Angelo.

Tre sono stati i punti all’ordine del giorni, a partire dalla consueta approvazione dei verbali della seduta precedente. A seguito di un intervento del consigliere del Movimento 5 Stelle, Ermanno Mandozzi, che avrebbe voluto apportare delle modifiche ai verbali della seduta precedente, modifiche che non possono essere effettuate per regolamento – come ha ribadito più volte, nonostante l’insistenza del consigliere, il segretario comunale Fiorella Pierbattista -  si è proceduti a due votazioni: nella prima sono stati approvati tutti i verbali tranne quello relativo all’atto numero 25 ed è stata ottenuta l’unanimità; poi è  stato votato a maggioranza (contrario Mandozzi) il verbale relativo all’atto numero 25.

Con secondo punto è stato approvato lo schema di convenzione per l’affidamento del Servizio Tesoreria dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre del 2021. Roberto D’Angelo: “Il servizio è in scadenza e dobbiamo fare una gare di evidenza pubblica che rispetti il regolamento della tesoreria che siamo qui a presentarvi. Questo riguarda tutte le voci sull’incarico, gli incassi e  interessi: tecnicismi a cui ha lavorato l’Ufficio Tesoreria. Bisogna tenere conto che prima il tesoriere della banca aveva vantaggi visto la disponibilità dei comuni, ma ora è un tramite tra la Banca di Italia e l’ente e spesso le gare vanno deserte. Ecco perché ci muoviamo per tempo. Vedremo quale banche risponderanno”.

Punto passato a maggioranza con un astenuto, Mandozzi.
L’ultimo punto all’ordine del giorno ha riguardato l’approvazione del piano di programmazione annuale (2016) delle attività dell’Istituzione musicale Sieber.

Isabella Bosano: “Si propone al Consiglio di approvare il piano della programmazione annuale Sieber, un fiore all’occhiello non solo di Offida ma di tutto il territorio. Le attività principale riguarderanno la scuola di musica, di indirizzo moderno e classico; il corso di propedeutica per i piccoli; laboratori e spettacoli per cercare di avvicinare gli allievi e i corsi di perfezionamento”. Il consiglio ha votato all’unanimità.


da Unione dei Comuni della Vallata del Tronto




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-10-2016 alle 19:28 sul giornale del 06 ottobre 2016 - 628 letture

In questo articolo si parla di politica, Unione dei Comuni della Vallata del Tronto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aBZf





logoEV