Ceroni: "L'elenco dei comuni inseriti nel cratere va abolito, spetta alle Regioni decidere"

"La lista dei comuni colpiti prevista dal decreto del governo va abolita, perché è gravemente incompleta. Vasco Errani dovrebbe fare le sue valutazioni sulla base di ragioni tecniche e non politiche"

Così il senatore Remigio Ceroni, coordinatore regionale di Forza Italia ha chiesto al governo di rivedere la lista dei comuni inseriti nel cratere, stamane nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Madama, insieme ai colleghi Annamaria Bernini, Paola Pellini e Paolo Romani.

“Circola in allegato al decreto legge approvato dal governo – ha aggiunto Ceroni – una bozza di lista di comuni che beneficerebbero dei contributi per la ricostruzione. Ci risulta che ne mancano almeno 38, in provincia di Fermo, ugualmente danneggiati dal sisma. Così il governo sta favorendo alcuni e danneggiando altri. Questa lista va immediatamente abolita, se così non sarà i sindaci dei paesi colpiti reagiranno in modo inusuale, dando una risposta adeguata”.

Per Ceroni la scelta dei comuni da inserire nel cratere spetta alle Regioni: “Chiedo che il governo deleghi alla Regione Marche la scelta, in modo che siano i tecnici a stabilire, su dati oggettivi, quali sono i comuni effettivamente colpiti. Questa non può essere l’occasione per usare due pesi e due misure, per fare chi figli e chi figliastri”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-10-2016 alle 18:41 sul giornale del 14 ottobre 2016 - 410 letture

In questo articolo si parla di terremoto, forza italia, politica, cratere

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aChZ


Luigi Alberto Weiss

14 ottobre, 17:02
Gentile Ceroni, questa è una prova provata di cosa avverrà con la vittoria del Sì nel referendum del 4 dicembre sulla riforma della Costituzione. Il Governo se ne infischierà delle Regioni e le Regioni allineate, come in questo caso, piegheranno la testa ubbidienti.
Mi meraviglio che lei non abbia colto questa sottigliezza.