Borse di studio per matricole del 'Corso di Tecnologie e Diagnostica per la Conservazione ed il Restauro'

17/10/2016 - E’ stato presentato presso la sede universitaria di Ascoli Piceno “GIOVANI ECCELLENTI MATRICOLE”, il progetto ideato dalla Confartigianato di Ascoli Piceno e Fermo, con il fattivo contributo del BIM Tronto, che prevede la concessione di borse di sostegno allo studio alle matricole meritevoli che si iscriveranno nell’anno accademico 2016/2017 al Corso in Tecnologie e Diagnostica per la Conservazione ed il Restauro (classe L-43) con sede ad Ascoli Piceno.

Alla presenza del responsabile del Corso, prof. Marco Giovagnoli, di Natascia Troli Presidente della Confartigianato di Ascoli Piceno e Fermo, Giuliano Fratoni Presidente Confartigianato Edilizia e di Monica Cameli in rappresentanza del BIM Tronto,  sono state illustrate l’articolazione delle borse di sostegno allo studio e le finalità che si intendono conseguire.

Il corso di laurea triennale, che forma la figura professionale del Collaboratore Restauratore-Esperto di diagnostica applicata ai Beni Culturali è presente solo in altre 5 sedi in Italia e rappresenta, pertanto per il territorio un’eccellenza da tutelare e far crescere. Poco più numerosi sono i percorsi di laurea magistrale; a livello di laurea triennale, quella di Unicam è l’unica sede nel Centro-Sud Italia assieme a Roma. La L43 è una laurea di nicchia, dove i numeri delle immatricolazioni, in Atenei molto più grandi di Unicam e in realtà territoriali ben più popolose della nostra, non superano alcune decine di  matricole/anno. Il potenziale di innovazione e spinta all’autoimprenditorialità giovanile - aspetti cari sia alla Confartigianato che al BIM Tronto - legati alle competenze sviluppate è molto elevato, così come la professione insegnata si configura come un ponte tra abilità, tecniche e tecnologie legate alla tradizione.

Le borse di studio da assegnare, a cura di una commissione con membri Confartigianato-BIM e Unicam, sono cinque e sono suddivise in n. 2 categorie:

·        la prima ricadente nei comuni aderenti al BIM, (criteri di selezione saranno l’ISEE e il voto di maturità) con importi dai €. 400,00 per il terzo classificato, €. 550,00 per il secondo e €. 700,00 al primo.

·        la seconda non ha limiti territoriali (in questa seconda categoria, una premialità aggiuntiva è riconosciuta ai figli di artigiani con esperienza nel settore dell’artistico da almeno 5 anni). Gli importi sono di €. 300,00 per il secondo e di €. 500,00 per il primo classificato.

Il bando, con il modello di partecipazione, sarà pubblicato nei siti www.apfm.it e www.bimtronto-ap.it e sui siti Unicam www.unicam.it/futuro-studente e www.unicam.it/beniculturali da MARTEDì 18 ottobre con scadenza il giorno 31 ottobre 2016 . Sara possibile inviare la propria domanda anche a mezzo PEC.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-10-2016 alle 15:18 sul giornale del 18 ottobre 2016 - 639 letture

In questo articolo si parla di attualità, confartigianato, fermo, ascoli piceno, Confartigianato Ascoli e Fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aCpk