Terremoto, per la Regione le strutture termali di Acquasanta Terme e Sarnano non sono obiettivi prioritari

25/10/2016 - Respinto dall'Aula l'impegno urgente richiesto dalla Vicepresidente Malaigia per riconoscere le strutture termali di Acquasanta Terme e Sarnano come obiettivi prioritari nel sostegno economico-finanziario post-sisma.

Esprime rammarico e delusione la  Vicepresidente Malaigia per la non approvazione della mozione sul sostegno del sistema termale nelle aree colpite dal terremoto del 24 agosto u.s. discussa martedì in seno all'Assemblea Legislativa.

La vicepresidente è intervenuta sottolinenando quanto siano gravi le conseguenze che un evento sisimico porta con sé, considerando  il terremoto come un evento disastroso che non tocca solamente le strutture edilizie, ma anche il sistema economico produttivo locale.

"Numerosi imprenditori operanti nelle aree colpite dal sisma - spiega la vicepresidente - in strutture rimaste perfettamente agibili, ci hanno riferito purtroppo di un notevole crollo dell'attività produttiva e turistica, a causa del calo di vivacità nel recarsi in questi luoghi rinomati per l'offerta culturale, di svago o terapica. Con questa mozione - prosegue la vicepresidente - si voleva porre l'attenzione in particolare sulla riacutizzazione di problemi ormai cronicizzati di un ventennio di immobilismo nei confronti del turismo termale. Voglio ricordare che le terme presenti sono uno straordinario patrimonio turistico-culturale, dotato di un enorme potenziale attrattivo, che nonostante il declino dovuto alla crisi economica di questi anni, ha resistito soltanto grazie alla forza e alla volontà di nostri concittadini, che hanno investito la propria vita in questo settore, dimenticati spesso da investimenti e promozione da parte delle Istituzioni. Ho avuto modo di ascoltare le problematiche di diversi operatori del settore; cito ad esempio struttura termale ed alberghiera di Acquasanta, dove  si è arrivati al punto che, nonostante la sia agibile ed operativa, si  è avuto un pauroso calo di presenze, pari a circa il 60% dei turisti e oltre il 70% dei clienti dell'Albergo, proprio nel periodo di massima affluenza.  Riporto oltresì la situazione di Sarnano, struttura anch'essa pienamente operativa, ma nella quale si è registrato un calo delle presenze e molte disdette a causa della improvvisa ripartenza della clientela. Si tratta principalmente di persone che normalmente soggiornano nelle abitazioni delle zone limitrofe oggi fortemente colpite dalla crisi sismica e dichiarate pertanto inagibili. tutto questo nel periodo notoriamente di massimo afflusso (ultima settimana di agosto e mesi di settembre/ottobre) in cui le Terme lavorano a regime."

"Si chiedeva dunque con questo atto un urgente impegno da parte di questa Istituzione a concretizzare nell'immediato misure di sostegno, a riconoscere le strutture termali di Acquasanta Terme e Sarnano come obiettivi prioritari nel sostegno economico-finanziario attraverso un contributo alla loro valorizzazione sostenendo in questo modo la ripresa economica e sociale di quei territori colpiti dal sisma. Questa mia richiesta - conclude la vicepresidente - voleva essere una responsabile riflessione da parte di tutto il consiglio sulla reale rinascita di questi paesi che, sono fermamente convinta, ci sarà solo se accanto ad una completa ricostruzione edilizia si sosterrà la riattivazione  e la valorizzazione di attività, servizi e beni.Continuerò a monitorare la situazione delle strutture in oggetto alla mozione come di tutte le problematiche relative alle zone colpite dal terremoto sollecitando con ogni mezzo a mia disposizione il sostegno da parte delle Istituzioni."


da Marzia Malaigia
vicepresidente del consiglio regionale (Lega Nord)




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-10-2016 alle 21:19 sul giornale del 26 ottobre 2016 - 2737 letture

In questo articolo si parla di regione marche, terremoto, politica, sarnano, lega nord, sisma, Acquasanta Terme, Marzia Malaigia, vicepresidente consiglio regionale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aCKc