Terremoto, nuove scosse forti: danni gravi a case e strutture. Evacuati 3 ospedali ed un carcere

Nelle Marche continua a tremare la terra. Dopo le prime scosse di mercoledì sera di magnitudo 5.4, 5.9 e 4.6, nella notte e giovedì mattina lungo la faglia appenninica dell'Italia centrale si sono susseguite centinaia di repliche.

Ussita, Camerino, Norcia, Visso e Castelsantangelo sul Nera, i centri più colpiti dove pezzi di patrimonio storico architettonico sono stati devastati, le mura di cinta crollate così come il campanile della Chiesa di Camerino. Tuttavia le scosse di terremoto, avvertite in tutto il centro Italia, hanno colpito anche Arquata del Tronto, già devastata dal sisma del 24 agosto scorso, e Fabriano.

Molti i cittadini sfollati che hanno trascorso la notte nei centri di accoglienza e nei luoghi sicuri. Al momento non si registrerebbero morti, ad eccezione di un 73enne di Tolentino colto da infarto per lo spavento, né feriti gravi o dispersi.

Gravi invece i danni alle case ed alle strutture. Tanto che a Tolentino, Matelica e Cingoli sono stati evacuati gli ospedali ed a Camerino il carcere. Trasferiti gli anziani della casa di riposo di Pieve Torina.

Nello specifico al momento, le strutture sanitarie e socio sanitarie lesionate, risultano così:
CINGOLI (MC) – OSPEDALE DI COMUNITA’ ASUR AV 2 : evacuati 17 degenti trasportati su Ospedali AV 2 ASUR di Jesi
SAN GINESIO (MC) – RSA: 16 anziani ospiti trasferiti in altra ala della struttura MUCCIA (MC)
RESIDENZA PROTETTA – 18 pazienti trasferiti temporaneamente su alloggiamenti prefabbricati area cantiere stradale “Quadrilatero” in attesa ricollocazione in postazione più idonea
MATELICA (MC) OSPEDALE DI COMUNITA’ ASUR AV 3: evacuato il punto di primo intervento; in corso evacuazione di 17 pazienti (9 RSA Sassoferrato e 8 Ospedale di S. Severino)
USSITA (MC) CASA DI RIPOSO – STRUTTURA DA EVACUARE: 22 anziani ospiti allettati; trasferiti 8 su Casa di Riposo Montecosaro (MC); 14 RSA Recanati.
PIEVETORINA (MC) RP – struttura da evacuare; 40 pazienti evacuati : 3 presso Ospedale di S. Severino e i restanti in struttura pubblica comunale provvisoria per la notte; in fase di trasferimento presso strutture più idonee.
TREIA (MC) - risultano lesionati il Santuario del Santissimo Crocifisso e il Comune, chiuso l’albergo cittadino, inagibili le sei scuole locali.
PIORACO (MC) CASA DI RIPOSO – 30 anziani ospiti trasferiti presso palazzetto dello sport comunale; da ricollocare
TOLENTINO (MC) OSPEDALE – lungodegenza – 30 pazienti trasferiti a 2 Recanati, 9 Macerata; 1 San Severino e 9 Clinica Marchetti ; 1 casa riposo Tolentino, 8 a domicilio.
VISSO (MC) HOTEL CRISTALLO – 25 ospiti anziani alloggiati dopo il sisma del 24.8.16, sono stati trasferiti il altre strutture (19 in struttura messa a disposizione dai Lion’s sita a Casette Verdini e 7 in via di sistemazione
PIEVEBOVIGLIANA e CALDAROLA (MC): 24 anziani disabili del luogo residenti in case lesionate sono stati trasportati nel palazzetto dello sport comunale in attesa di ricollocazione in strutture più idonee

Attivo PEIMAF Ospedale Macerata

Inoltre sono state richieste farmacie camper al Dicomac per i Comuni: Ussita, Camerino, Visso, Muccia
In attesa di verifiche su Pievetorina e Pievebovigliana
MMG Camerino appoggiati su ambulatorio della locale CRI

Diverse infine le zone ancora senza luce e linea telefonica.

I vigili del fuoco sono al lavoro per mettere in sicurezza gli edifici lesionati e la macchina dei soccorsi operativa ma lo sciame sismico non cessa. L’Ingv ha infatti registrato, oltre le scosse forti di mercoledì sera e le centinaia di repliche, tre scosse significative: una di magnitudo 4.1 alle ore 5:19 con epicentro tra Castelsantangelo sul Nera e Norcia ed una profondità di 9 km, l’altra di magnitudo 4.4 alle ore 5:50 e con epicentro tra Ussita, Fiastra ed Acquacanina, ed una terza di magnitudo 4.3 alle ore 10:21 di giovedì.

Numero per le emergenze: 840 001 111







Questo è un articolo pubblicato il 27-10-2016 alle 12:43 sul giornale del 28 ottobre 2016 - 1142 letture

In questo articolo si parla di cronaca, terremoto, fabriano, visso, treia, camerino, ussita, Sudani Alice Scarpini, castelsantangelo sul nera, Arquata del Tronto, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aCOo