Rinnovati gli organi dell'Unione Montana del Tronto e Valfluvione

Il Sindaco del Comune di Palmiano Giuseppe Amici è stato nominato all'unanimità nuovo presidente dell'Unione Montana del Tronto e Valfluvione su proposta dei sindaci di Acquasanta Terme, Castignano, Montegallo, Roccafluvione e Venarotta assente il sindaco di Arquata del Tronto.

Nella seduta convocata ieri per il rinnovo degli organi istituzionali dell'Unione sono stati anche designanti all'unanimità i componenti della giunta nella persona del Vice Sindaco di Acquasanta Luigi Capriotti e del Consigliere di Montegallo Aldo Rossi. Sono state inoltre costituite quattro commissioni lavoro sui temi: aree interne e fondi europei (con i sindaci di Moreschini, Stangoni e Salvi), ricostruzione post sisma (con i sindaci Fabiani, Stangoni, Leoni e Petrucci), ambiente e smaltimento rifiuti (con i primi cittadini Polini, Moreschini, Leoni e Salvi) e, infine, servizi associati (con gli amministratori Stangoni, Salvi e Amici).

Il rinnovo delle cariche di questo importante organismo che unisce i Comuni montani cade in un momento di enorme difficoltà per tutto il territorio dell’Unione, colpito dal sisma di agosto e da quello di ottobre, che hanno messo in ginocchio le comunità locali per le vittime, i danni materiali al patrimonio immobiliare pubblico e privato, agli opifici industriali e alle unità produttive agricole, per non parlare delle strade dissestate e della fragilità idrogeologica, problematiche aggravate dal maltempo delle scorse settimane. Si tratta di un quadro già estremamente complesso per la crisi economica delle aree interne che impone dunque immediati interventi e progettualità.

"In questo momento - evidenzia il neo presidente dell'Unione Montana Amici - è necessaria una grande unità per far sentire una voce autorevole alle istituzioni sovraordinate e ottenere gli aiuti necessari a ricostruire il tessuto connettivo delle nostre comunità, altrimenti la sopravvivenza stessa dei nostri borghi sarà in pericolo. Bisogna lavorare ad una progettualità forte che tenga conto di scenari intercomunali, di collaborazioni incisive tra i comuni, di strategie aggregative innovative e frutto di confronti aperti e concreti. Occorrono interventi territoriali e non più puntuali come avveniva in passato".

Nella mozione programmatica approvata ieri, la giunta dell’Unione Montana si pone come obiettivo di essere l’istituzione rappresentativa delle volontà politiche riguardanti l'Area di Crisi Industriale complessa, il Piano di Sviluppo Rurale Regionale e le progettualità nelle aree interne coinvolgendo i comuni di Appignano del Tronto e Venarotta, inseriti nelle iniziative veicolate dall’Unione. Grande spazio nelle attività future sarà riservato a dare supporto alla realizzazione di interventi su quelle scuole che negli anni non hanno ottenuto finanziamenti, ai servizi associati e alla questione sisma con l'attivazione di un gruppo di lavoro a supporto dei comuni per la gestione post terremoto.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-01-2017 alle 18:17 sul giornale del 01 febbraio 2017 - 573 letture - 1 commenti

In questo articolo si parla di attualità, ascoli piceno, provincia di ascoli piceno

L'indirizzo breve di questo articolo è http://vivere.biz/aFZa

Suggerisci un altro argomento per questo articolo:

Licenza Creative Commons
Rilasciato con licenza
Creative Commons.
Maggiori info:
vivere.biz/gkW

massimo cortese

01 febbraio, 19:14
Tuttavia, non comprendo una cosa: come mai alla riunione non ha preso parte il sindaco del Comune terremotato per eccellenza, quale appunto è Arquata del Tronto? O sbaglio? Auguri comunque agli eletti.

Vuoi commentare questo articolo?


In caso di dati non veritieri o incompleti il commento verrà sconsigliato.