Sisma: 16,5 milioni di euro agli allevatori marchigiani terremotati

Terremoto Castelsantangelo sul Nera 10/02/2017 - Le Regioni terremotate destineranno le risorse della Strategia nazionale per la crisi del settore lattiero caseario e zootecnico alle aziende delle zone colpite dal sisma.

Gli allevatori marchigiani di queste aree riceveranno contributi per 16,5 milioni di euro. Lo comunica la vice presidente Anna Casini, a seguito dell’accordo sottoscritto a Roma. La “strategia” è finanziata con fondi dell’Unione europea, dello Stato e delle Regioni. Quelle dell’Italia centrale hanno scelto di investire la propria quota nelle aree interessate dal sisma.

“La Regione Marche ha contribuito con 9,7 milioni di euro - afferma Casini - Anche gli allevatori con aziende fuori dal cratere, qualora in possesso di certificazione di danno causato dal terremoto con scheda FAST, potranno ricevere gli stessi aiuti delle altre imprese”.

L’accordo prevede il pagamento di 400 euro a capo bovino, 60 euro a capo ovino, 15 euro per suino e 100 euro per equino. “L’Agea si è impegnata ad aprire il proprio sistema informativo entro pochi giorni per accogliere le domande degli agricoltori – continua Casini - Al fine di semplificare al massimo la presentazione delle domande, tutti i dati saranno precaricati e l'allevatore potrà confermare con un semplice click la propria situazione aziendale. Il Ministero ha inoltre concordato, con le organizzazioni professionali agricole nazionali, la prestazione gratuita, da parte delle stesse, per la presentazione delle domande, come ulteriore aiuto alle aziende colpite dal sisma”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-02-2017 alle 14:15 sul giornale del 11 febbraio 2017 - 418 letture

In questo articolo si parla di regione marche, economia, terremoto