Servizio civile nelle zone terremotate: presentati quattro macroprogetti per 616 posti

Chiesa San Filippo Camerino - Terremoto 16/03/2017 - Quattro macroprogetti con 616 giovani volontari del Servizio civile per favorire la ripresa delle attività ed il ritorno alla normalità nelle aree colpite dal sisma.

Li ha presentati la Regione Marche nell’ambito del bando del Servizio Civile Nazionale nelle zone terremotate. Slogan dell’iniziativa: non3mo. I progetti coinvolgeranno complessivamente i 616 giovani del Servizio Civile in 95 Comuni marchigiani: 304 in 95 Comuni della Provincia di Macerata; 160 in 25 Comuni della Provincia di Ascoli Piceno; 86 in 44 Comuni della Provincia di Fermo; 66 in 9 Comuni della Provincia di Ancona. Considerata la particolarità del bando, ma anche in vista dei cambiamenti previsti dalla riforma del Servizio Civile Universale, la Regione ha favorito la “cooperazione” coordinando 40 enti, pubblici e privati, iscritti all’Albo nazionale e all’Albo regionale del Servizio Civile per una attività integrata che riguarda tutte le dimensioni della complessa progettazione e gestione del Servizio Civile.

I quattro macroprogetti sono così articolati:
ASSISTENZA: 28 enti + 1 capofila, 131 sedi per 307 volontari richiesti;
PROTEZIONE CIVILE: 11 enti + 1 capofila, 91 sedi per 152 volontari richiesti;
EDUCAZIONE E PROMOZIONE CULTURALE: 14 enti + 1 capofila, 67 sedi per 72 volontari richiesti;
PATRIMONIO ARTISTICO CULTURALE: 11 enti + 1 capofila, 43 sedi per 85 volontari richiesti.

Una volta terminato l’esame dei progetti presentati da parte delle Regioni competenti in relazione ad una valutazione di idoneità riguardante la conformità degli stessi alle finalità stabilite dalla legge nazionale, il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale emanerà l’avviso di selezione dei volontari che permetterà ai giovani e alle giovani di presentare domanda per il progetto e la sede che sceglieranno. Sul sito del Servizio Civile Nazionale (www.serviziocivile.gov.it)e sul sito del Servizio Civile Regionale (www.serviziocivile.marche.it), appena disponibili, verranno tempestivamente pubblicati bando e scadenze.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-03-2017 alle 13:48 sul giornale del 17 marzo 2017 - 319 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aHuQ