Successo per il concerto "Sorgertone" al Carcere della città

07/09/2017 - Promozione sociale, emozione e musica per oltre 40 detenuti della Casa Circondariale “Marino del Tronto” di Ascoli Piceno. Un concerto tenutosi ieri pomeriggio nell’istituto penitenziario grazie all’attenta e scrupolosa volontà della Direttrice, Lucia Di Feliciantonio, di concerto con i promotori del Laboratorio di Scrittura Espressiva, Piera Ruffini e Stefano Cristofori.

Ad offrire un’esibizione originale, trascinante e suggestiva Antonio Sorgentone, l’artista rosetano che vanta oltre 600 concerti in Europa ed una tecnica impressionante da ipotizzare che non suoni solo il piano con le mani ma con la testa ed il cuore, salutato dalla speciale platea con un’ovazione da brivido. La band, composta da Elvis Di Natale (batteria), Tommaso Pantalone (basso) e dal poliedrico pianista e cantante abruzzese, Antonio Sorgentone, ha rapito e catturato l’attenzione dei presenti in un fluido comunicativo in grado di far sentire tutti parte di qualcosa.

Celebri brani in scaletta hanno ripercorso le radici del rock & roll, lo swing ed il rithm and blues passando per i mostri sacri di Elvis Presley, Jerry Lee Lewis, Chuck Berry, ma anche Fred Buscaglione, Renato Carosone, Nada, Domenico Modugno, il tutto arrangiato in chiave scrupolosamente anni ’50. Con la selezionatissima scelta dei pezzi e le storie raccontate, i carismatici musicisti hanno fatto riemergere ferite cicatrizzate ma non dimenticate.

Un concerto realizzato dal trio completamente a titolo gratuito, elemento questo che ha impreziosito ulteriormente la natura dell’iniziativa, nata per offrire la riflessione su come si possa essere capaci di empatia e di umanità, di offrire la bellezza, di oltrepassare le barriere.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-09-2017 alle 12:32 sul giornale del 08 settembre 2017 - 213 letture

In questo articolo si parla di spettacoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aMMY