Jesi, morso da un ratto rischia di contrarre la rabbia. Antidoto fornito da Marche Nord

RATTO 20/09/2017 - L’Azienda pesarese era l’unica struttura delle Marche ad avere a disposizione il farmaco, prontamente inviato all’ospedale di Jesi.

E’ stato morso da un ratto e si è subito recato in pronto soccorso. E’ accaduto sabato scorso all’ospedale di Jesi dove il paziente si è presentato per ricevere le cure necessarie ed evitare di contrarre la rabbia. E’ stata quindi contattata la farmacia dell’ Azienda Ospedaliera Marche Nord di Pesaro in quanto, dopo una ricerca tra gli ospedali regionali, Marche Nord è risultato l’unico polo in possesso dell’antidoto, di difficile reperibilità e non disponibile in Italia, importato dall’estero solo dopo aver ottenuto una specifica autorizzazione dall’ente regolatorio nazionale.

La farmacista di turno, una volta verificata la disponibilità, ha autorizzato il trasferimento del farmaco all’Ospedale di Jesi. Al paziente sono state quindi somministrate due fiale di immunoglobulina umana antirabbia, che per essere efficace dovrebbe essere utilizzato entro 4-6 ore dal morso.

Non è la prima volta che la farmacia dell’Azienda Ospedaliera Marche Nord, con specifiche competenze in campo antidotico, mobilita antidoti rari e difficilmente reperibili - considerati veri e propri salvavita - ad altre strutture sanitarie: infatti sono state quattro le forniture antidotiche effettuate nel corso dell’estate appena trascorsa a strutture sanitarie regionali ed extra regionali .





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-09-2017 alle 11:30 sul giornale del 21 settembre 2017 - 1669 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, Ospedali Riuniti Marche Nord, ratto, rabbia, antidoto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aNb4