Grande successo per Debora Mancini nella “sua” Ascoli: è partita alla grande la nuova stagione di Ascolinscena

23/11/2017 - Sabato scorso 18 novembre al Teatro PalaFolli di Ascoli Piceno è iniziata la Rassegna Ascolinscena 2017-2018, aperta dallo spettacolo “Mi piace da morire” con Debora Mancini.

Fortemente voluta dagli organizzatori, ossia Castoretto Libero, Donattori, Li Freciute e la Compagnia dei Folli, la Mancini è tornata nella sua città natale con lo spettacolo che da diversi anni sta riscuotendo grande successo in giro per l’Italia e che ha riempito il PalaFolli sabato scorso.

Nata e cresciuta tra i fiumi Tronto e Castellano, la Mancini è divenuta un’attrice comica e drammatica di indiscusso valore. Oltre alle mille iniziative che la vedono impegnata in moltissime manifestazioni a Milano e nella Lombardia, Debora continua a riscuotere successo con il racconto del suo alter-ego, Deborasenzacca, che trasporta le donne e i malcapitati uomini in un mondo fatto di ironia e comicità quotidiana alle prese con problemi di coppia, di sesso, di amore che diventano spunto per ridere delle nostre inquietudine e ossessioni. Sul palco anche Daniele Longo, partner nel lavoro e nella vita della poliedrica Mancini, che si lascia “maltrattare” tra una battuta e uno skecth mentre mostra la sua straordinaria bravura di musicista tra il pianoforte, la fisarmonica e un dj set.

Lo spettacolo di Debora Mancini anticipa gli appuntamenti con il Concorso Ascolinscena a cui partecipano sei compagnie italiane che porteranno al PalaFolli i loro spettacoli spiccatamente comici.

Il pubblico abbonato e i rappresentanti delle compagnie organizzatrici saranno chiamati a giudicare gli spettacoli in concorso e decreteranno i vincitori nelle varie categorie.

Sabato 2 dicembre sul palco del PalaFolli arriverà la compagnia “La Bottega dei Rebardò” con il pluripremiato “Ben Hur”, storia moderna di ordinaria periferia, opera del drammaturgo Gianni Clementi. Il racconto è ambientato in una casa della estrema periferia della Città Eterna, Roma, città cosmopolita che accoglie e respinge, città incattivita ed allo stesso tempo capace di grande generosità. Maria e Sergio, sono due fratelli che condividono la stessa casa.
Sergio, stuntman infortunatosi durante le riprese di un film è costretto per sbarcare il lunario a vestirsi da centurione ed animare la piazza del Colosseo; la sorella Maria, oramai rassegnata impegna le sue giornate lavorando in una chat erotica. Vita piatta, senza speranze, senza ambizioni fino all’arrivo in casa di un immigrato bielorusso: Milan.
Questa convivenza forzata però rende la vita ancora più turbolenta e intrisa di convulsi incomprensioni, sul filo della illegalità. Due mondi che si incontrano e che possono vivere di solidarietà, ma anche di paura per ciò che non si conosce.

L’edizione XI di Ascolinscena è sostenuta dalla Fita Gatt Marche, la Federazione Italiana di Teatro Amatoriale, da Fainplast Compounds srl e dal Gruppo Gabrilelli SpA.

Dopo lo spettacolo sarà possibile intrattenersi con gli attori e scambiare due chiacchiere in allegria durante la degustazione di vino offerta dalla Cantina San Filippo di Offida.

Ingresso € 10,00. Inizio spettacolo ore 21:00







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-11-2017 alle 12:08 sul giornale del 24 novembre 2017 - 218 letture

In questo articolo si parla di attualità, ascolinscena

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aPdi