Educazione finanziaria e progetti d'impresa, Ubi Banca premia le migliori scuole marchigiane

25/05/2018 - La 5°TA dell’Istituto Varnelli di Ascoli ha vinto per le Marche il concorso “Che impresa ragazzi!”. La 4°A SIA dell’Istituto Cuppari di Jesi e la 2°A dell’Istituto Soprani di Castelfidardo sono le migliori classi della regione in educazione finanziaria. La 3°A dell’Istituto Rossini di San Marcello si aggiudica il premio “Miglior racconto di valore”.

La classe 5TA dell’Istituto Professionale Servizi Alberghieri Varnelli di Ascoli Piceno ha vinto il concorso “Che impresa ragazzi!”, la gara fra le migliori idee imprenditoriali presentate dagli studenti delle scuole superiori della regione. La classe, guidata dalla professoressa Alda Minocchi, ha vinto con il progetto imprenditoriale "A Wonderful World", una struttura turistica sostenibile nelle campagne di Camerino gestita coinvolgendo gli ospiti nelle scelte ecologiche, con l’obiettivo di rivitalizzare i territori del sisma.
La premiazione del concorso “Che impresa ragazzi!” è il momento conclusivo del progetto di Alternanza scuola-lavoro organizzato da UBI Comunità - la divisione di UBI Banca che si dedica ai rapporti con il territorio, al no profit e all’educazione finanziaria - in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale per le Marche, la Regione Marche e la Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio (Feduf).
Gli studenti del Varnelli, arrivati primi fra le undici classi in concorso provenienti da tutte le Marche, oltre a vincere la Coppa UBI Banca e un viaggio a Roma per partecipare alla finale nazionale del concorso, a cui accedono tutti i vincitori delle selezioni regionali, saranno ospiti dell’evento “Cantiere Opera di Elio & Francesco Micheli”, in scena all’arena Sferisterio di Macerata il prossimo 31 luglio. La classe 4° A SIA del’Istituto Cuppari di Jesi si è aggiudicata il premio “Migliore scuola secondaria di II grado in Educazione Finanziaria” vincendo la competizione Edu Fin Game, una gara a quiz su vari temi di educazione finanziaria, mentre la classe 2°A dell’Istituto Comprensivo Soprani di Castelfidardo ha vinto la stessa competizione nella categoria scuole secondarie di I grado.

A vincere “Racconti di Valore”, la gara letteraria fra i migliori testi su vari temi elaborati dai ragazzi delle scuole medie, è stato il racconto “Il passato condiziona il tuo futuro” di Victoria Gigli e Emma Barberini della classe 3°A della scuola secondaria di primo grado Don Pino Puglisi di Monsano del comprensivo Rossini di San Marcello. Oltre alla coppa UBI Banca, le due studentesse vedranno pubblicato il loro lavoro sul sito di FEDUF, insieme agli altri racconti segnalati. Secondi a pari merito i ragazzi della 1°A: Giorgia Bernardi, Emma Luzietti e Alice Peverieri con “La storia di Ted che scoprì la carta di credito”; Rebecca Giannubilo con “Sono entrato in banca e ho scoperto che...”; Yonas Copparoni e Nicola Marchetti con “Nella nuova società dei consumatori...” e Tommaso Giuliani con “UBI Banca – Mi piace la moneta elettronica: è comoda, facile da usare e leggera da portare”. Segnalazione speciale per il racconto “La banca e il tempo” di Aura Plutino ed Emma Possedoni della 3°A per l’originalità e il risvolto sociale della storia. Con queste premiazioni si è chiuso il fitto programma dedicato alla divulgazione finanziaria nelle Marche che, nel corso del’anno, ha coinvolto attraverso programmi didattici, seminari formativi e percorsi di alternanza di scuola lavoro, oltre duemila studenti. “L’Educazione Finanziaria per una Banca come UBI è uno strumento di supporto al territorio, anche per questo è stata costituita una Divisione specialistica che opera a livello nazionale, UBI Comunità” ha dichiarato Nunzio Tartaglia, Direttore della Macro Area Territoriale Marche Abruzzo di UBI Banca.
La vicinanza della Banca ai nostri ragazzi è un modo per migliorare il livello di conoscenza sui temi di economia e finanza e permettere loro di fare in futuro le scelte economiche più corrette in relazione alle proprie esigenze. In particolare il concorso “Che Impresa Ragazzi”, questa mattina, ha permesso di premiare il miglior Business Plan nato dal Territorio ed è finalizzato a stimolare lo spirito imprenditoriale nei ragazzi ”.
La capacità di conoscere e occuparsi del proprio denaro costituisce un elemento indispensabile nel bagaglio di competenze personali dell’individuo e della collettività”- ha concluso Laura Ranca referente per le Marche della Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-05-2018 alle 18:31 sul giornale del 26 maggio 2018 - 200 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, castelfidardo, studenti, ascoli piceno, premiazioni, Educazione finanziaria, Ubi Banca

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aUXp





logoEV