Legge sismica regionale verso il rinvio

luca ceriscioli| 1' di lettura 10/08/2018 - “L’applicazione della Legge sismica regionale cade in un contesto particolare, legato al terremoto e all’impegno forte che tutti hanno sotto questo profilo. Il mondo professionale e i tecnici degli enti locali hanno espresso la loro preoccupazione per il possibile intasamento degli uffici sisma che i cambiamenti normativi potrebbero comportare. Quindi, rispetto ad un rinvio c’è un atteggiamento positivo già espresso anche insieme all’Anci che è portatore della stessa richiesta e sottoporremo l’obiettivo al Consiglio regionale. Anche parlando con il vicepremier Di Maio, in occasione della sua visita a Fabriano, avevo accennato a questa legge che spinge verso un’autorizzazione che a molte Regioni ha creato problemi auspicando anche una modifica a livello nazionale per eliminare il provvedimento”.

Così il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli sulla questione sollevata dai rappresentanti degli Ingegneri marchigiani (leggi) che hanno chiesto di posticipare i termini di entrata in vigore dalla Legge Sismica Regionale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-08-2018 alle 16:29 sul giornale del 11 agosto 2018 - 241 letture

In questo articolo si parla di regione marche, politica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aXrS





logoEV