Crimea: sparatoria in una scuola, 18 morti

17/10/2018 - Almeno 18 persone sono morte in una sparatoria avvenuta mercoledì mattina in una scuola a Kerch, in Crimea, la penisola contesa da Ucraina e Russia.

Circa 40 persone sono rimaste ferite. Le autorità russe hanno detto che un ragazzo di 18 anni ha fatto esplodere un ordigno artigianale e ha poi aperto il fuoco contro le persone che si trovavano all'interno della mensa.

Il giovane, uno studente della scuala identificato come Vladislav Roslyakov, si è suicidato dopo l'attacco. Molti delle vittime e dei feriti sono adolescenti studenti della scuola, un istituto tecnico.

In un primo momento la Commissione nazionale antiterrorismo aveva definito quanto successo un attacco terroristico, poi riclassificato come omicidio di massa, simile a quelli avvenuti negli Stati Uniti negli ultimi anni.

La Crimea era stata invasa dalla Russia nel 2014 e poi annessa tramite un referendum non riconosciuto dalla comunità internazionale.





Questo è un articolo pubblicato il 17-10-2018 alle 17:18 sul giornale del 18 ottobre 2018 - 456 letture

In questo articolo si parla di scuola, cronaca, Russia, sparatoria, crimea, marco vitaloni, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aZuG





logoEV