Sisma: proseguono incontri nell'area del cratere sui fondi del Psr. Casini: "C'è voglia di rilancio"

Terremoto Fiastra 29/10/2018 - Prosegue il ciclo di seminari realizzati per presentare, alle imprese e ai cittadini, i bandi in uscita del Programma di Sviluppo Rurale Marche 2014/2020 destinati all’area del cratere sismico.

Sono stati organizzati dalla Regione Marche nell’ambito dell’iniziativa “L’Europa con noi per ripartire” con l’obiettivo di illustrare, direttamente sul territorio, le possibilità offerte dalla rimodulazione dei fondi europei per favorire la rinascita post sisma: 159,25 milioni di euro, che si aggiungono alla dotazione del PSR Marche, appositamente dedicati alla ripartenza delle aree colpite.

“Dalle prime tappe già effettuate (Valfornace, Arquata del Tronto, Camerino, Ortezzano, San Severino Marche) emerge una grande volontà di riscatto e rilancio ma, al contempo, la richiesta di maggiore vicinanza delle istituzioni e delle associazioni di categoria, per superare le difficoltà, anche quotidiane, degli operatori agricoli e zootecnici della zona - afferma la vicepresidente Anna Casini, assessore all’Agricoltura - La programmazione delle ulteriori risorse ha tenuto conto della forte vocazione rurale di questi territori e ha quindi dedicato una grande percentuale a sviluppare la competitività delle aziende agricole, a incentivare le coltivazioni biologiche, la zootecnia e il benessere animale. Ugualmente sono state fornite opportunità ai giovani di insediare nuove aziende e sostegno alla ripresa economica e sociale, riservando attenzione al miglioramento dei servizi alla popolazione, allo sviluppo turistico e al ripristino della viabilità minore”.

La presentazione dei bandi e delle modalità di accesso, ricorda Casini, si concentra su alcune misure: Pacchetto giovani; Filiere agroalimentari, Corte e mercati locali, Filiere Legno – Energia – No food; Mitigazione conflitti allevatori-lupo; Sostegno alla forestazione e all’imboschimento (focus “tartuficoltura”); Miglioramento della viabilità rurale. “Un accenno è comunque offerto su tutti i bandi in scadenza e di prossima uscita, proprio per offrire una panoramica, più ampia possibile, su tutte le opportunità offerte”, conclude la vicepresidente.

Al termine degli interventi tecnici è sempre prevista una Tavola rotonda, alla presenza dei rappresentanti territoriali delle associazioni agricole. Uno spazio è sempre riservato al dibattito e alle domande dal pubblico, per favorire il confronto e chiarirsi le idee. Un’occasione importante per incontrare direttamente i funzionari regionali e cogliere suggerimenti concreti per realizzare i propri progetti. La partecipazione è libera.

Prossime tappe: Amandola - Visso - San Ginesio – Offida - Montefortino, sempre alle ore 16 e 30.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-10-2018 alle 11:16 sul giornale del 30 ottobre 2018 - 190 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche





logoEV