Comunanza: “Sibillini comunità resiliente”

30/10/2018 - progetto sostenuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno con un intervento economico di 150.000 euro.

E’ rivolto alla valorizzazione del nascente Centro Polifunzionale di Protezione Civile di Comunanza, la cui realizzazione sarà ad opera del Comitato Nazionale della Croce Rossa Italiana ed a servizio della comunità dei Sibillini: la struttura è inquadrata all’interno dell’iniziativa “C.R.I. Come Ricostruire Insieme”, in sostegno delle aree colpite dal terremoto del 2016.
La nuova struttura polivalente e i tanti altri progetti nel cratere sismico, saranno realizzati anche grazie al contributo di altre Società Nazionali di Croce Rossa del mondo, che hanno devoluto somme di denaro durante il terremoto del 2016 alla consorella Italiana.
Il progetto del Centro è in avanzato stato di realizzazione e l’inizio dei lavori dovrebbero avvenire nella primavera del 2019. Una volta realizzata la nuova opera, che sarà gestita dal Comitato Cri Sibillini, il completamento funzionale avverrà grazie all’intervento economico determinante della Fondazione Carisap, nell’ambito del progetto “Masterplan Terremoto”, che permetterà d’implementare alcune attività socio‐sanitarie e l’acquisizione delle risorse necessarie per il pieno funzionamento della struttura.
Servirà per un’ambulanza di soccorso per l’emergenza sanitaria e trasporto infermi (40.000 euro), che sarà inaugurata a novembre e garantirà un potenziamento del parco mezzi del Comitato Sibillini della Cri.
Poi l’allestimento della sala operativa, dell’area formazione ed uffici polivalenti per la gestione e monitoraggio delle emergenze (80.000 euro) che avverrà nel corso del 2019, quando sarà terminata la realizzazione della struttura. Quindi un servizio di telemedicina, teledermatologia e telecardiologia (30.000 euro) che permetterà di effettuare diagnosi a distanza per i pazienti delle categorie più fragili della popolazione e in situazioni di emergenza.
La presentazione ufficiale è stata fatta questa mattina nella sede della Fondazione Carisap con il presidente Angelo Davide Galeati, la presidente del Comitato Cri Sibillini Valeria Corbelli, il project leader Luca Antognozzi.
«E’ un progetto molto valido – dice Galeati – poiché genera una rete d’interventi e sinergie che moltiplicano l’efficacia sul territorio, inoltre risponde pienamente all’intenzione della Fondazione Carisap di tenere un focus particolare sulle zone e sulle popolazioni colpite dal sisma del 2016».
La presidente Corbelli ha sottolineato l’importanza dell’intervento della Fondazione Carisap per rendere pienamente operativo il Centro Polifunzionale, ricordando che nasce così un ecosistema che crea valore socio-sanitario grazie anche all’impegno dei volontari che si sono spesi molto durante il sisma in condizioni difficili poiché loro stessi colpiti dalle difficoltà del terremoto.
Il progetto è stato illustrato nei particolari da Antognozzi, ricordando alla fine che la sinergia di grande impatto creatasi tra enti e associazione locali e nazionali per la realizzazione del nuovo centro polifunzionale, aggiunge valore all’impegno dei volontari. Da ricordare inoltre che la Cri Nazionale, per la costruzione del Centro Polifunzionale di Protezione Civile, investe circa 900.000 euro, mentre a fianco della struttura nascerà anche una pista per elicotteri adibita per funzionare H24, su finanziamento della Regione Marche.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-10-2018 alle 22:38 sul giornale del 31 ottobre 2018 - 332 letture

In questo articolo si parla di attualità, croce rossa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aZWa





logoEV