Grottammare: Ordinanza di fine anno, vietati i botti

1' di lettura 30/12/2018 - Richiamo all’uso responsabile dei prodotti pirotecnici raccomandato dal Ministero dell’Interno

Appello al decoro urbano e alla tranquillità pubblica nell’ordinanza firmata questa mattina dal sindaco Enrico Piergallini per vietare lo sparo di petardi e mortaretti e l’accensione di botti e artifici pirotecnici di ogni sorta nei giorni 31 dicembre e 1 gennaio. Il divieto è esteso a tutto il territorio comunale, nei luoghi pubblici o aperti al pubblico, nonché nei luoghi privati, laddove possano verificarsi ricadute degli effetti pirotecnici sui luoghi pubblici, dello sparo di petardi, dello scoppio di mortaretti, dell’accensione di botti e prodotti pirotecnici di vario genere e di qualsiasi tipo.
L’inosservanza del divieto comporterà l’applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria da euro 25 ad euro 500. L’amministrazione comunale ritiene necessario limitare il più possibile rumori molesti in tutti gli ambiti urbani e danni al patrimonio pubblico e, consapevole della limitatezza degli strumenti coercitivi, richiama soprattutto il senso di responsabilità individuale e la sensibilità collettiva per perseguire la tutela del decoro e della vivibilità urbana, del patrimonio pubblico e degli animali, della tranquillità e del riposo dei residenti.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-12-2018 alle 21:52 sul giornale del 31 dicembre 2018 - 248 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di Cupramarittima, comune di San Bendetto del Tronto, Enrico Piergallini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a2Uv