Serie B: le ultime su Carpi-Ascoli

3' di lettura 14/02/2019 - La 27ª giornata di serie B metterà di fronte Carpi e Ascoli in una sfida che è molto importante per il destino delle due squadre, in particolare per quello degli emiliani, invischiati nella lotta per non retrocedere.

Consultando le quote per le scommesse calcio serie b riguardanti Carpi-Ascoli, gara del 27° turno del campionato cadetto in programma il prossimo 2 marzo alle 15:00 allo stadio Cabassi di Carpi, ci troviamo di fronte ad una condizione di sostanziale equilibrio.

Pur giocando fuori casa, secondo i bookmakers, la squadra di Vivarini è leggermente favorita, prima di tutto per la miglior posizione in classifica, e in secondo luogo per via del pessimo rendimento casalingo del Carpi. La formazione biancorossa, infatti, in 10 partite disputate tra le mura amiche è finita al tappeto 5 volte, pareggiando 4 partite e vincendone soltanto 1. L’Ascoli in 9 trasferte ha vinto soltanto 1 partita, pareggiandone 3 e perdendone 5. Visti i numeri un pareggio o una doppia chance giocata in combo con un over 1,5 potrebbe rivelarsi una buona scelta.

I tempi del Carpi di Fabrizio Castori che al termine del campionato 2014-2015 conquistò una storica promozione nella massima serie vincendo il campionato di Serie B sembrano lontani. Tornata tra i cadetti dopo una sola stagione in Serie A la società emiliana ha pesantemente risentito dell’addio del direttore sportivo Cristiano Giuntali, attuale ds del Napoli. Arrivato a Carpi nell'estate del 2009, con le sue mirate politiche di calciomercato volte alla valorizzazione di giocatori giovani emergenti e poco conosciuti ha fatto le fortune del club biancorosso.

Durante il suo operato il Carpi ha centrato quattro promozioni in cinque stagioni, passando dalla Serie D alla A. Senza di lui, nei successivi campionati di Serie B sono arrivati un 7° e un 11° posto. Nella stagione in corso il campionato si sta mostrando in grande salita: dopo 3 sconfitte nelle prime tre giornate sono arrivate le dimissioni del tecnico Marcello Chezzi e si sono aperte le porte del Castori-ter. In 20 giornate però sono arrivate 9 sconfitte, 6 pareggi e solo 4 vittorie e il Carpi è attualmente al penultimo posto.

Dopo aver difeso la categoria nel playout dello scorso campionato contro la Virtus Entella, l’Ascoli ha salutato Serse Cosmi assumendo come nuovo tecnico Vincenzo Vivarini. La speranza della proprietà bianconera è quella di ottenere prima di tutto una salvezza tranquilla e magari, con un po’ di fortuna cercare di accodarsi al treno playoff.

Al momento la formazione marchigiana occupa il 13° posto in classifica con 25 punti, frutto di 6 vittorie, 7 pareggi e 7 sconfitte (deve però essere recuperata la gara contro il Lecce in casa dei salentini, che fu interrotta per il terribile scontro di gioco tra Manuel Scavone e Giacomo Beretta, a seguito del quale il difensore giallorosso perse i sensi, fortunatamente senza conseguenze). Sebbene sia distante appena 5 lunghezze dalla zona playoff –la squadra sembra più concentrata a costituire un margine importante sulle inseguitrici in agguato dalla zona retrocessione.






Questo è un articolo pubblicato il 14-02-2019 alle 09:51 sul giornale del 15 febbraio 2019 - 278 letture

In questo articolo si parla di sport, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a4hd





logoEV