Ancona: spacciavano marijuana a liceali e universitari, in manette coppia di anconetani

19/03/2019 - Spacciavano tra gli universitari e il Liceo. A finire in manette dopo il blitz in abitazione una coppia di anconetani.

102 dosi di eroina, oltre un etto di marijuana, 80 ml di metadone e 3900 euro in contanti per un totale di 6mila euro. Si tratta dell’ultimo sequestro fatto dalla squadra Mobile di Ancona nelle ultime ore di lunedì quando i poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Ancona, Sezione Antidroga, hanno arrestato una coppietta italiana. I due sembravano svolgere una vita tranquilla, quella di due normali conviventi in un appartamento se non fosse per i vari precedenti di entrambi. A finire nei guai il 55enne S.V. e la giovane compagna la 34enne C.P.

Gli investigatori, partendo dallo spaccio di marijuana rivolta a giovani studenti della piazza anconetana tra Università e Liceo Galilei, sono arrivati ad individuare una coppia di italiani, già conosciuti dagli inquirenti, che era molto attiva nel mercato della droga.

Dopo diversi giorni di servizi dedicati ai due, i poliziotti sono riusciti a capire quale fosse il momento più propenso per intervenire nel loro appartamento dove i due confezionavano e nascondevano stupefacente di varia natura. Sotto un mobile della sala da pranzo, i poliziotti hanno rinvenuto una busta di cellophane con all’interno 102 dosi suddivise in vari involucri vulcanizzati di eroina nonché un bilancino di precisione atto alla pesatura della droga, forbici, un cutter e pezzi di cellophane che comprovavano una fiorente attività di confezionamento e di spaccio di droga.

Per arrivare alla droga gli agenti hanno dovuto smontare lo ”zoccolo” di un armadio. Sopra una mensola della medesima stanza, nascoste dietro dei libri, si rinvenivano 4 boccette di metadone cloridrato integre da ml 20 ciascuna e 12 boccette della stessa sostanza, vuote, che la coppia non aveva alcun titolo per detenere in quanto non autorizzati dal Sert.

La perquisizione, iniziata nella prima mattina intorno alle 7 di lunedi e durata più di due ore, permetteva di rinvenire anche un grosso involucro in cellophane termosaldato contenente 110 grammi di marijuana. Veniva inoltre sottoposta a sequestro la somma in denaro pari ad euro 3900, in tagli da 50, 20 e 10, nascosta anch’essa, ritenuta dagli investigatori provento della fruttuosa attività di spaccio a fronte del fatto che i due non svolgono alcuna attività lavorativa.

Viste le risultanze investigative a carico di entrambi i soggetti, ovvero le diverse tipologie di droghe già suddivise in dosi e pronte per lo spaccio, l’abbondante quantità di banconote rinvenute di cui i due non sapevano spiegarne la provenienza e ritenuto che l’uomo S.V. risultava anche sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione si procedeva all’arresto di entrambi per concorso in detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio per eroina, Marijuana, metadone cloridrato, nonchè la continuazione per la presenza di droghe diverse, sia pesanti che leggere.

La Procura della Repubblica di Ancona disponeva che la coppia rimanesse a disposizione dell’Autorità Giudiziaria presso il carcere di Montacuto l’uomo di 55 anni e presso quello di Villa Fastiggi la 34enne.






Questo è un articolo pubblicato il 19-03-2019 alle 15:18 sul giornale del 20 marzo 2019 - 747 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a5u2





logoEV