Castorano, Ficcadenti: ''Credo di lasciare un paese vivo e dinamico''

14/04/2019 - Sabato 13 aprile, il Sindaco di Castorano ha presentato il rendiconto della sua attività amministrativa durata cinque anni. “Credo di lasciare un paese vivo e dinamico – commenta il primo cittadino – tornato al centro della vita politica provinciale. Il viaggio è stato intenso, un percorso indimenticabile”.

Ficcadenti, già diversi mesi fa, aveva espresso la sua volontà di non dare seguito al secondo mandato, cedendo il testimone al suo vice, Graziano Fanesi, il nuovo candidato Sindaco per la lista “Il coraggio di cambiare”. Giunto alla guida di un’amministrazione a soli 27 anni, Ficcadenti ha ricordato l’importanza di un progetto politico che si è sedimentato sui valori di Berlinguer, Iotti e Pertini, e sul lavoro dei suoi predecessori. Ma ha sottolineato anche l’entusiasmo e la conoscenza e la capacità di smorzare i torni politici del gruppo di giovani che 5 anni fa vinse le elezioni a Castorano. Detto questo il Sindaco ha elencato tutto l’operato svolto, soprattutto evidenziando l’impegno per trovare i finanziamenti necessari: 5 milioni di euro per opere pubbliche.

“Nel 2016 siamo stati colpiti dal sisma – ricorda il Primo cittadino - e sono stati danneggiati la Torre Civica e le scuole elementari e materne. Ci siamo subito attivati per spostare le scuole in altre strutture di cui abbiamo provveduto all’adeguamento sismico. Attualmente siamo uno dei primi comuni dove partiranno i lavori per un nuovo plesso scolastico, per 2 milioni e 100 mila euro. Inoltre sono stati investiti 200 mila euro per mettere in sicurezza la torre e 300 mila euro per migliorare i servizi scolastici come la mensa a chilometro zero, il trasporto e siamo gli unici ad avere un doposcuola”.

Oltre alla scuola, tra le grandi opere che saranno realizzate ci saranno anche l’intervento al costone di via Marconi (800 mila euro) e gli impianti sportivi (250 mila euro). Per quanto riguarda l’Agricoltura, il Commercio e il Turismo, Castorano in questo quinquennio ha investito circa 100 mila euro per il sostegno alle aziende agricole e vitivinicole nell’attività di promozione, e ha creato eventi per attirare turisti, come il Wine Walking che si terrà nelle prossime settimane. Per quanto riguarda il Sociale l’Amministrazione Ficcadenti ha messo al centro dei propri interventi i minori, le famiglie con disagio economico, la disabilità e gli anziani.

Un’attenzione particolare ha riguardato la Cultura e ad oggi il Festival Nazionale Scrivere per la Musica ha registrato una notevole risonanza a livello nazionale. Il supporto alle associazione ha permesso una nuova configurazione di quest’ultime, che sono fondamentali per il supporto nelle varie iniziative: si pensi alla neo associazione V’vtella, oppure alla Pro Loco, che dopo anni di inattività si è ricostituita. In questi ultimi cinque anni, a Castorano la raccolta differenziata è passata dal 24% al 70%, ottenendo un riconoscimento nazionale nel 2017, come “Miglior Comune Riciclone d’Italia sotto i 5 mila abitanti”.

Sono stati utilizzati degli impianti fotovoltaici per illuminare zone rurali che ne erano sprovviste ed è stato installato un impianto di videosorveglianza. “Mi presentai in Comune cinque anni fa – conclude un emozionato Ficcadenti – timoroso ma anche determinato a presentare nuovi progetti di respiro europeo. La politica è passione, è entusiasmo, fa crescere una persona. Grazie a tutti voi”.


da Unione dei Comuni della Vallata del Tronto





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-04-2019 alle 18:31 sul giornale del 15 aprile 2019 - 382 letture

In questo articolo si parla di politica, Castorano, Unione dei Comuni della Vallata del Tronto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a6vD





logoEV