Sisma: 142 milioni di euro per agevolare imprese e lavoratori autonomi del cratere

Terremoto 1' di lettura 07/06/2019 - “Imprese e lavoratori autonomi dei comuni colpiti dal sisma del Centro Italia nel 2016 potranno accedere alle esenzioni fiscali e contributive previste dal Ministero dello Sviluppo economico. Dal prossimo 18 giugno e fino al 18 luglio si potranno inoltrare le domande per il riconoscimento dell’agevolazione. Le risorse a disposizione ammontano a 142 milioni di euro. Un aiuto concreto a chi opera nella Zona Franca Urbana dei Comuni colpiti dagli eventi sismici che si sono susseguiti dal 24 agosto 2016 nelle Marche, Lazio, Umbria e in Abruzzo. Una boccata di ossigeno per quanti non vogliono delocalizzare la loro attività fuori dal cratere e per quanti vogliono iniziarne una per contribuire al rilancio del tessuto economico di queste terre provate dal sisma”.

Lo affermano in una nota i deputati del MoVimento 5 Stelle Patrizia Terzoni, Gabriele Lorenzoni e Antonio Zennaro.

“Un’altra importante novità è legata al decreto Sblocca Cantieri, che ha avuto il via libera al Senato e ora passa all’esame della Camera. Un emendamento approvato, infatti, estende la platea dei beneficiari della Zona Franca Urbana ai professionisti, per gli anni 2019 e 2020, come promesso dal sottosegretario Vito Crimi nella sua visita ad Amatrice del 14 gennaio scorso” concludono i deputati pentastellati.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-06-2019 alle 18:57 sul giornale del 08 giugno 2019 - 218 letture

In questo articolo si parla di terremoto, politica, Movimento 5 Stelle, M5S