Calcio: raduno arbitri, Ascoli e San Benedetto insieme

3' di lettura 22/08/2019 - Si conclude giovedì il raduno precampionato degli arbitri di calcio. Per il terzo anno consecutivo la sezione 'Guiducci' di Ascoli ha scelto il Villaggio Vacanze 'Verdeazzurro' di San Faustino di Cingoli.

Una struttura dotata di acquapark, bungalow e di una serie di strutture sportive adeguate alla preparazione atletica di arbitri e assistenti di linea. La novità di quest'anno è stata che assieme al gruppo ascolano capitanato dal Presidente Massimo Vallesi, si sono radunati anche gli arbitri della sezione Aia di San Benedetto guidati dal neo presidente Francesco Narcisi.

Un 'gemellaggio' sportivo che ha rinsaldato ancora di più gli ottimi rapporti tra gli associati delle due sezioni che agli ordini del preparatore atletico, il professor Riccardo Spurio, hanno dato il via alla nuova stagione sportiva che inizierà già questo fine settimana con le prime gare di Coppa Marche. Due sezioni che hanno diversi giovani di belle speranze tra cui gli ascolani Paolo Grieco impegnato per il secondo anno negli scambi Interregionali (Cai) assieme all'esordiente Francesco Tassi e all'altra neopromossa, la sambenedettese Alice Gagliardi.

Una stagione che vedrà anche l'esordio dell'ex presidente della sezione di San Benedetto Paolo Fares, come osservatore arbitrale in serie D. I quattro giorni vissuti a Cingoli sono stati molto intensi sia sul piano atletico che su quello prettamente tecnico. La Circolare numero uno che ogni anno è emessa dalla IFAB (Internetional Football Association Board) con le modifiche regolamentari del gioco del calcio, quest'anno ha apportato diverse novità. Ad illustrarle sono così intervenuti nella giornata di lunedì il presidente del Comitato Regionale Arbitri, Carlo Ridolfi, assieme al componente nazionale Michele Conti e all'Organo Tecnico Regionale, Massimo Del Prete.

La giornata di mercoledì ha poi visto l'intervento dell'ex presidente regionale oggi componente Cai, Gustavo Malascorta e infine in serata è toccato al componente del settore tecnico Fabio Serpilli e al Mentor Talent Regionale, Luca Albertini, illustrare con slide e video, le nuove regole del gioco del calcio.

"Come al solito sono stati quattro giorni molto formativi - ha ammesso il presidente Massimo Vallesi - e i ragazzi che hanno partecipato al raduno ne trarranno sicuramente giovamento. Abbiamo un bel gruppo di giovani che hanno la giusta ambizione per diventare ottimi arbitri, ad ottobre ci sarà poi un nuovo corso e speriamo di avere altre numerose iscrizioni".

Soddisfatto anche il presidente della sezione di San Benedetto Francesco Narcisi. "Per noi questo era il primo anno qui a Cingoli - ha dichiarato - e devo ammettere che è stata una bellissima esperienza sicuramente da ripetere. Stare insieme ai ragazzi di Ascoli è stato molto formativo perché gli arbitri hanno fatto gruppo, si sono confrontati, hanno condiviso le loro esperienze e tutto questo li aiuterà nel cammino arbitrale, ma anche nella vita di tutti i giorni. Ringrazio il professor Spurio che ha condotto la preparazione atletica e adesso la parola passerà al campo".








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-08-2019 alle 17:02 sul giornale del 23 agosto 2019 - 233 letture

In questo articolo si parla di sport, ascoli piceno, san benedetto, ascoli, Associazione Italiana Arbitri, arbitri, aia, raduno arbitri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a0U1





logoEV