Sisma, Marcozzi (Forza Italia) a 3 anni dalla prima scossa: "Sindaci lasciati soli"

1' di lettura 24/08/2019 - Tre anni di vuoto e di sconcertante immobilismo.

Tanto è passato dalla prima scossa di terremoto che ha lacerato il centro Italia e le Marche. E dopo i proclami, le promesse e gli impegni, la parola terremoto è ormai definitivamente scomparsa dall’agenda del Governo, fino a ieri impegnato nella crisi quasi che il sisma non sia una priorità assoluta. Una fase emergenziale affrontata con approssimazione sia a livello nazionale che regionale, una fase di ricostruzione avviata solo a parole. Una dignità, quella dei nostri conterranei colpiti dal sisma, oltraggiata con un’economia disastrata che non ha fatto altro che incentivare ancor di più lo spopolamento dell’entroterra montano.

Sindaci lasciati soli nell’affrontare la ricostruzione, cavilli burocratici in barba alla semplificazione. 400 mila tonnellate di macerie ancora da rimuovere, solo nelle Marche. 30 mila persone ancora fuori dalle loro case. Forza Italia, oltre ad aver dimostrato praticamente, con fondi stanziati sia in Ue che in Parlamento, quanto ha a cuore un dramma che ha colpito tutti noi, continuerà a mantenere acceso il riflettore sul dramma del sisma, nella speranza che la Regione e il prossimo governo sappiano dare le risposte che i tre precedenti Governi e lo stesso ente regionale non hanno ancora dato: considerare l’emergenza del sisma una priorità nazionale.


da Jessica Marcozzi
Capogruppo regionale Forza Italia





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-08-2019 alle 16:33 sul giornale del 26 agosto 2019 - 258 letture

In questo articolo si parla di politica, Forza italia San Benedetto del tronto, Fi Regione Marche





logoEV