Arquata: Ceriscioli, "Nella ricostruzione le priorità sono state scuola e imprese"

2' di lettura 11/09/2019 - “L’iniziativa di oggi sposa in pieno quelle che sin dà subito sono state ad Arquata le nostre priorità per la ricostruzione: le scuole, le palestre e le imprese del territorio, essenziali per il ritorno alla vita della comunità attraverso i servizi essenziali.

L’iniziativa privata realizzata dalla Fondazione “La Stampa Specchio dei tempi” per l’imprenditoria e anche verso le famiglie che decidono di mettere al mondo dei bambini è preziosissima. Ricordo che l’ex ministro Barca all’epoca fece il progetto per il rilancio delle zone interne appenniniche indicando come elemento misuratore di successo del suo programma il tema delle nascite. Questo vuol dire che se torneranno a nascere bambini in questo territorio significa che anche il nostro programma ha vinto perché è il segno più forte della ricostruzione. Dare un contributo alle famiglie che decidono di metter al mondo un bimbo in queste zone è veramente una cosa di grandissimo valore”.

Così il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, accompagnato dalla vice Anna Casini, è intervenuto ad Arquata del Tronto alla premiazione degli undici vincitori dei sussidi per la piccola imprenditoria dell’area del terremoto. I contributi economici per oltre 100mila euro sono stati il frutto di un’azione comune fra Reale Immobili (gruppo Reale Mutua) e Fondazione La Stampa Specchio dei tempi.

Tra gli undici progetti premiati due sono di Accumoli, e due di Amatrice e ben sette di Arquata, quali Apicoltura Regina dei Parchi, Bar nel Regno della Sibilla, Blu Bar, Cooperativa sociale Donne in Arquata, Giardino dei Monti, Giglio Maria e Petrucci carni. Durante la cerimonia è stata premiata anche Maria Diana Lauri la bambina appena nata e nuova arquatana dell’anno. Per festeggiare la piccola Maria Diana si è piantato anche un piccolo albero accanto alla palestra della scuola. Inoltre, Specchio dei tempi a tutti i nuovi bimbi di Arquata donerà un assegno da 2mila euro. Un gesto di simpatia e di incoraggiamento, per sostenere coloro i quali hanno deciso di tornare e vivere nel piccolo paese distrutto dal sisma.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-09-2019 alle 17:24 sul giornale del 12 settembre 2019 - 718 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche





logoEV