Riapertura domande sospensione tasse, Patassini: "Accanimento sulle imprese colpite dal sisma"

1' di lettura 30/10/2019 - In commissione Attività produttive il ministero allo Sviluppo economico, a trazione Cinque Stelle, ha dato l'ennesima scandalosa dimostrazione di accanimento sulle imprese e sui territori colpiti dal sisma del Centro italia del 2016.

Abbiamo chiesto la riapertura dei termini per la presentazione delle domande per l'accesso alle agevolazioni fiscali previste dalla legge di Bilancio 2019, dove, per il forte impegno della Lega, è stabilita la sospensione delle imposte per il 2019 e il 2020 sia per le imprese esistenti sia per quelle nate nel 2019. Il Mise aveva fissato il termine della presentazione delle domande al 18 luglio: la Lega ha chiesto una riapertura dei termini, ma questa richiesta di buonsenso è stata respinta con decisione dalla sottosegretatia Liuzzi. È evidente che al governo giallorosso non interessi minimamente la ripresa dei territori di 50 Comuni tra Marche, Lazio, Umbria e Abruzzo, ancora in ginocchio dopo il sisma.

La Lega è a fianco delle imprese dei territori martoriati: solo dalla ripresa dell'attività e quindi dell'occupazione passa la rinascita dei centri, gravemente danneggiati.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-10-2019 alle 11:26 sul giornale del 31 ottobre 2019 - 178 letture

In questo articolo si parla di politica





logoEV