Civitanova: Inciampa in una buca e cade in piazza: 96 mila euro di richiesta di risarcimento al Comune

1' di lettura 16/01/2020 - Buche e avvallamenti possono costare care e il Comune rischia di rendersene conto sui banchi del tribunale.

Una donna, infatti, ha citato in giudizio Palazzo Sforza per un risarcimento danni da oltre 96 mila euro in quanto, il 10 agosto 2018, sarebbe inciampata tra i sampietrini e caduta rovinosamente a terra in piazza XX Settembre, riportando lesioni di varia natura. Il Comune è coperto da assicurazione ma comunque l’iter giudiziario, dopo che la donna (L.I. le sue iniziali) ha sporto denuncia, è andato avanti fino alla citazione per l’udienza in programma il 7 febbraio al Tribunale di Macerata. In quella sede il Comune potrà presentare la propria difesa per cercare di limitare i danni. La giunta nei giorni scorsi ha dato il via libera alla costituzione in giudizio e alla nomina del legale nella figura dell’avvocato Roberto Sabbatini di Chiaravalle. Per il momento, nessuna spesa a carico delle casse comunali in quanto il legale è a carico della compagnia assicurativa che copre il Comune. Ma i dolori potrebbero arrivare in seguito.


di Marco Pagliariccio 
redazione@viverecivitanova.it





Questo è un articolo pubblicato il 16-01-2020 alle 17:19 sul giornale del 17 gennaio 2020 - 1025 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere civitanova, articolo, marco pagliariccio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/be8S





logoEV